rammendare

tosc. rimendare, v. tr. [io rammèndo ecc.] raccomodare uno strappo, un buco o la parte logorata di un tessuto per mezzo di fili passati a intreccio: rammendare una camicia , un calzino.

rammendatore

s.m. [f. -trice , pop. -tóra] (1) chi rammenda; chi fa lavori di rammendo (2) operaio tessile addetto alla rammendatura. 

leggi

rammendatura

s.f.  (1) rammendo (2) nell'industria tessile, operazione di apparecchiatura eseguita su tessuti di lana, cotone, seta ecc. per togliere e riparare i difetti di orditura e tessitura. 

leggi

rammendo

s.m. il rammendare; anche, la parte rammendata: fare un rammendo perfetto ; una tenda piena di rammendi | rammendo invisibile , che ricostruisce perfettamente la trama della stoffa | usato anche come agg. invar. : punto rammendo , nel ricamo a rete, punto assai semplice che si esegue passando e ripassando il filo nei forellini fino a riempirli. 

leggi

Sitemap