rapporto

s.m.

1.  scritto in cui si riferiscono dei fatti; ragguaglio, informazione, resoconto: un rapporto particolareggiato , dettagliato , esauriente ; fare rapporto a un superiore ; stendere un rapporto | nel linguaggio militare: mettersi a rapporto , si dice di inferiore che chiede di essere ricevuto da un superiore per comunicazioni attinenti al servizio, per esporre questioni personali, per ricorrere contro provvedimenti che ritiene ingiusti ecc.; chiamare a rapporto , si dice di superiore che chiama gli inferiori a riferire; gran rapporto , riunione di tutti gli ufficiali convocata dal comandante per comunicare ordini, disposizioni o altro

2.  relazione tra persone: rapporto di amicizia , di parentela , di lavoro ; essere in buoni rapporti con qualcuno ; rompere , troncare ogni rapporto ; riallacciare i rapporti ; rapporto epistolare , quello tra persone lontane che si tengono in contatto scrivendosi; rapporto giuridico , ogni relazione di rilevanza giuridica che intercorra tra due o più soggetti e tra costoro e le cose; rapporto sessuale , intimo , unione sessuale

3.  legame, connessione tra cose: rapporto di causa ed effetto ; fatti che non hanno rapporto tra loro | in rapporto a , per quanto riguarda ' sotto ogni rapporto , sotto tutti i rapporti , da ogni punto di vista

4.  (mat.) risultato della divisione tra due grandezze; è un puro numero reale se le grandezze sono omogenee, oppure un numero reale dotato di dimensioni se le grandezze non sono omogenee; anche quoto, quoziente: calcolare il rapporto tra gli abitanti e la superficie di uno stato ; essere in (un) rapporto di tre a uno , di cinque a uno , per indicare che qualcosa è più grande di un'altra di tre o cinque volte | rapporto di trasmissione , (mecc.) rapporto tra il numero di giri della ruota o dell'albero che riceve il moto e quello della ruota o dell'albero che lo trasmette; cambiare rapporto , riferito spec. a biciclette, agire sulla leva del cambio per modificare il rapporto di trasmissione | rapporto di trasformazione , (elettr.) quello che sussiste tra il numero di spire dell'avvolgimento primario di un trasformatore e quello dell'avvolgimento secondario

5.  (fig.) paragone, confronto: non c'è rapporto tra la sua preparazione e quella degli altri candidati

6.  rapporto d'intreccio , (ind. tessile) il disegno che rappresenta, col minor numero di fili d'ordito e di trama, l'intreccio di tutto il tessuto.

amplesso

s.m.  (1) (lett.) abbraccio | (estens.) avvinghiamento, stretta (2) rapporto sessuale, coito. 

leggi

agrologia

s.f.  (1) l'insieme delle scienze applicate all'agricoltura (2) studio del rapporto fra terreno agrario e coltura. 

leggi

ammucchiata

s.f. (fam.) (1) ammassamento di cose o persone disparate (2) (gerg.) rapporto sessuale di gruppo; orgia. 

leggi

allupato

agg.  (1) (rar.) simile a lupo, lupesco (2) (fam.) molto affamato | (estens.) smanioso di avere un rapporto sessuale. 

leggi

albedo

s.f.  (1) (bot.) la parte interna, biancastra, della buccia degli agrumi (2) (astr.) rapporto percentuale della luce riflessa da un astro o da una superficie rispetto alla luce incidente (3) (fis.) rapporto fra il numero dei neutroni riflessi e quello dei neutroni incidenti. 

leggi

rapportare

v. tr. [io rappòrto ecc.] (1) (non com.) riferire, ridire qualcosa: anche questa gli hanno rapportata le chiacchierone (manzoni p. s. xxvi) (2) mettere a raffronto due grandezze, due valori stabilendo un certo rapporto: rapportare i salari al costo della vita  (3) riprodurre disegni su scala diversa, senza alterarne le proporzioni: rapportare la pianta della città sulla scala di 1:25. 000 | rapportarsi v. rifl.  (4) riferirsi: dati che si rapportano all'attuale situazione...

leggi

rapportabile

agg. che si può rapportare: un valore , un fenomeno rapportabile a un altro.  

leggi

rapportatore

s.m.  (1) [f. -trice] (non com.) chi rapporta (2) (tecn.) strumento da disegno per la misura degli angoli. 

leggi

Sitemap