rappresentante

part. pres. di rappresentare s. m. e f.

1.  chi rappresenta un'altra persona o un ente: rappresentante diplomatico , sindacale

2.  chi simboleggia un'epoca, un'idea e sim.; persona, figura in cui si possono riconoscere i caratteri salienti di un movimento, di una corrente: heine è un tipico rappresentante del romanticismo tedesco

3.  (dir.) chi agisce in nome e nell'interesse di altro soggetto: rappresentante processuale

4.  rappresentante (di commercio) , chi promuove la conclusione di affari agendo per conto e in nome di un'azienda.

latimeria

s.f. pesce rinvenuto al largo delle coste del sudafrica, unico rappresentante vivente dell'ordine dei celacantiformi. 

leggi

geoide

s.m. solido, rappresentante idealmente la terra, la cui superficie è in ogni punto perpendicolare alla direzione della gravità. 

leggi

legato

s.m.  (1) nell'antica roma, titolo che veniva conferito agli ambasciatori, ai luogotenenti dei generali e ai coadiutori di alcuni magistrati (2) (ant.) ambasciatore, diplomatico (3) rappresentante della santa sede presso uno stato | (st.) rappresentante del papa in una delle città o delle circoscrizioni dello stato pontificio: il legato di bologna.  

leggi

gorgone

s.f.  (1) (lett.) donna scarmigliata, dall'aspetto orrendo (2) motivo ornamentale rappresentante una testa di gorgone: un gran braciere di bronzo,... istoriato... di chimere e di gorgoni (bacchelli). 

leggi

rappresentare

v. tr. [io rappre sènto ecc.] (1) (non com.) far presente, far manifesto; esporre, illustrare: fu incaricato... di rappresentare al governo lo spaventoso pericolo che sovrastava (manzoni p. s. xxviii) (2) riprodurre la realtà mediante figure, immagini materiali: un dipinto che rappresenta una scena campestre | rappresentarsi qualcosa , (fig.) immaginarla, figurarsela: si rappresentava nella fantasia tutti i particolari della scena | (estens.) riferito a opere letterarie,...

leggi

rappresentabile

agg. che si può rappresentare: un dramma difficilmente rappresentabile.  

leggi

rappresentanza

s.f.  (1) il rappresentare, operando in nome di altri; il curare affari altrui, soprattutto sostituendosi all'interessato nel compimento di attività di rilievo giuridico: rappresentanza legale ; rappresentanza volontaria ; rappresentanza processuale | rappresentanza politica , sistema per cui il popolo elegge suoi rappresentanti e delega loro l'esercizio della propria sovranità ' sposarsi per rappresentanza , mediante l'intervento di rappresentanti degli sposi ' spese di rappresentanza ,...

leggi

rappresentativa

s.f.  (1) (sport) squadra rappresentativa: la rappresentativa italiana di atletica leggera  (2) gruppo di persone che rappresentano enti, partiti e sim.: rappresentativa parlamentare.  

leggi

rappresentatività

s.f. l'essere rappresentativo. 

leggi

rappresentativo

agg.  (1) che rappresenta, che è atto a rappresentare: gesto rappresentativo | squadra rappresentativa , l'insieme degli atleti scelti a rappresentare una città, una nazione e sim. in una competizione sportiva ' campione rappresentativo , (stat.) che riflette le caratteristiche della popolazione da cui è stato tratto (2) che simboleggia un'idea, un'epoca e sim., che ne riassume in sé i caratteri principali: uno scrittore , un artista rappresentativo  (3) basato sulla...

leggi

rappresentatore

s.m. [f. -trice] (non com.) chi rappresenta, spec. in teatro: un ottimo rappresentatore di personaggi goldoniani.  

leggi

rappresentazione

s.f.  (1) il rappresentare; la cosa rappresentata: la rappresentazione di una figura , di un paesaggio ; rappresentazione simbolica  (2) (filos.) l'atto con il quale la coscienza riproduce in sé un oggetto esterno o uno stato d'animo; nella tradizione filosofica, è stata spesso intesa come forma di conoscenza intermedia tra la pura sensazione e il concetto | il contenuto stesso della rappresentazione: rappresentazioni confuse , distinte  (3) (psicol.) il ripresentarsi alla mente di...

leggi

Sitemap