raso

(1)

part. pass. di radere agg.

1.  rasato, liscio: capelli rasi ; cane dal pelo raso | fare tabula rasa , (fig.) eliminare, abolire tutto ' punto raso , nel ricamo, punto piatto, rasato ' vascello raso , (mar.) nelle costruzioni navali dell'800, vascello da guerra con la coperta bassa sull'acqua

2.  pieno fino all'orlo: un bicchiere raso

3.  (poet.) privo: le ciglia avea rase / d'ogne baldanza (dante inf. viii, 118-119) | usato anche con valore di prep. nella loc. avv. e agg. invar. raso terra , rasente la terra: l'aereo volava raso terra ; fare un tiro raso terra | un ragionamento , un discorso ecc. raso terra , (fig.) di basso livello.

raso (2)

s.m. una delle tre armature fondamentali dei tessuti (le altre sono la saia e la tela), con meno punti di incrocio fra trama e ordito rispetto alle altre due, e quindi di aspetto più piatto e lucente; per estens., tessuto realizzato con tale armatura: un vestito di raso | raso operato , con trama a disegni.

radere

v. tr. [pass. rem. io rasi , tu radésti ecc. ; part. pass. raso] (1) tagliar via il pelo col rasoio: radere la barba , i baffi ; radere i capelli a zero ; radere il mento , le guance ; radere qualcuno , fargli la barba (2) (non com.) togliere via raschiando; raschiare (3) abbattere al suolo, tagliare fino alla base: radere a terra un bosco ; radere al suolo una città , distruggerla interamente: ilio raso due volte e due risorto / splendidamente su le mute vie ...

leggi

rasare

v. tr.  (1) radere: rasare la barba  (2) rendere liscia una superficie; pareggiare: rasare l'erba di un giardino | rasarsi v. rifl. radersi i peli, spec. della barba. 

leggi

ras

s.m. invar.  (1) in etiopia, originariamente, titolo di governatore di provincia; in seguito, titolo del più alto dignitario dopo il negus  (2) (fig. spreg.) piccola autorità locale che assume atteggiamenti dispotici. 

leggi

rasamento

s.m.  (1) (rar.) rasatura (2) (edil.) operazione con cui si rendono regolari le murature mediante un corso di mattoni, sui quali poi si traccia lo spiccato dei muri relativi al piano sovrastante; anche, il corso stesso di mattoni. 

leggi

rasatello

s.m. tessuto di cotone simile al raso, ma più leggero e ordinario. 

leggi

rasato

part. pass. di rasare agg.  (1) che ha subito la rasatura; liscio, senza peli (2) spianato (3) si dice di tessuto liscio come raso: velluto rasato | maglia rasata , maglia che si ottiene lavorando alternatamente un ferro a punto diritto e uno a punto rovescio s.m. tessuto liscio di cotone, simile al raso. 

leggi

rasatore

s.m. [f. -trice] (1) chi rasa (2) (ind. tessile) operaio addetto alla rasatura. 

leggi

rasatrice

s.f. (ind. tessile) macchina per rasare iuta, feltro ecc. 

leggi

rasatura

s.f. il rasare, il rasarsi, l'essere rasato | ciò che si asporta rasando. 

leggi

raschiabile

agg. che si può raschiare. 

leggi

raschiamento

s.m. il raschiare, l'essere raschiato | (med.) intervento chirurgico consistente nel raschiare un osso o la cavità di un organo: raschiamento dell'utero.  

leggi

Sitemap