rateo

s.m.

1.  rateizzazione

2.  rettifica apportata al bilancio per tener conto dei costi (ratei passivi) o dei ricavi (ratei attivi) che maturano nell'esercizio in corso ma che verranno sostenuti o riscossi nell'esercizio successivo | rateo d'interessi , gli interessi giornalieri su titoli a reddito fisso maturati dal giorno di scadenza dell'ultima cedola fino a quello di negoziazione

3.  l'ammontare degli interessi maturati in un periodo di tempo inferiore a quello di normale chiusura dei conteggi e liquidazione degli interessi.

rateare

v. tr. [io ràteo ecc.] (1) dividere in rate; rateizzare: rateare un pagamento  (2) (estens.) suddividere nel tempo. 

leggi

rate

s.f. (lett.) zattera. 

leggi

rateale

agg. di rata, relativo alle rate: scadenza rateale | che si effettua a rate: vendita , pagamento rateale § ratealmente avv. a rate. 

leggi

ratealista

s.m. e f. [pl. m. -sti] chi per conto altrui promuove e conclude vendite a rate. 

leggi

rateazione

s.f. il rateare, l'essere rateato. 

leggi

rateizzare

non com. ratizzare, v. tr. dividere in rate; stabilire il numero, l'importo e la scadenza delle rate: rateizzare un pagamento.  

leggi

rateizzazione

non com. ratizzazione, s.f. l'operazione del rateizzare. 

leggi

rateizzo

s.m. (burocr.) rateizzazione. 

leggi

ratele

o ratelo , s.m. (zool.) mellivora. 

leggi

Sitemap