recinto

lett. o pop. ricinto, s.m.

1.  spazio circondato da uno steccato, una siepe, un muro e sim. ' recinto delle grida , nei locali della borsa, spazio riservato agli agenti di cambio ' recinto del peso , negli ippodromi, il luogo in cui si pesano, prima della corsa, cavalli e fantini

2.  ciò che serve per recingere uno spazio (palizzata, steccato, muro, siepe e sim.)

3.  box per bambini.

garenna

s.f. recinto in cui vengono allevati conigli. 

leggi

caprile

s.m. (ant.) stalla o recinto per capre. 

leggi

conigliera

s.f. recinto o gabbia in cui si allevano i conigli. 

leggi

paddock

s.m. invar.  (1) recinto erboso all'interno di un ippodromo dove stazionano i cavalli prima della corsa (2) recinto dell'autodromo adibito alle riparazioni meccaniche. 

leggi

barco

s.m. [pl. -chi] (ant.) (1) parco (2) recinto per le bestie nelle cascine lombarde. 

leggi

caravanserraglio

s.m.  (1) in oriente, recinto in cui sostano le carovane (2) (fam.) luogo pieno di rumore, di confusione. 

leggi

assiepamento

s.m.  (1) l'assiepare o l'assieparsi; in particolare, affollamento, assembramento, calca: un assiepamento di gente  (2) (ant.) recinto di siepi. 

leggi

kraal

s.m. invar. presso alcune popolazioni dell'africa merid., tipico villaggio costituito da un insieme di capanne disposte intorno al recinto del bestiame. 

leggi

recingere

tosc. ricingere, v. tr. [coniugato come cingere] cingere tutt'intorno (anche fig.): recingere un giardino con una siepe ; più belli del sole i miei sogni / ricingean la persona gentile (carducci). 

leggi

recintare

v. tr. chiudere, circondare con un recinto: recintare l'orto , il giardino.  

leggi

Sitemap