redigere

errato redarre, v. tr. [pres. io redigo , tu redigi ecc. ; pass. rem. io redassi (meno bene redigéi o redigètti), tu redigésti ecc. ; part. pass. redatto]

1.  raccogliere dati intorno a un argomento e metterli per iscritto coordinandoli ed elaborandoli; stendere, compilare: redigere un verbale , un articolo , una sentenza ; redigere le voci di un'enciclopedia

2.  curare in qualità di redattore: redigere una rivista.

redatto

part. pass. di redigere e agg. nei sign. del verbo. 

leggi

verbalizzare

v. tr.  (1) mettere a verbale: verbalizzare le deposizioni dei testimoni  (2) esprimere con parole: verbalizzare un'idea , un'intuizione | v. intr. [aus. avere] redigere un verbale. 

leggi

stipulare

non com. stipolare, v. tr. [io stìpulo ecc.] (dir.) contrarre un'obbligazione; dar vita a un rapporto giuridico bilaterale o plurilaterale; redigere formalmente un accordo: stipulare un contratto , una vendita.  

leggi

Sitemap