tela

(1)

s.f.

1.  la più usata delle tre armature fondamentali dei tessuti (le altre sono il raso e la saia), a intreccio molto fitto, che conferisce la massima uniformità alla superficie tessuta; per estens., il tessuto realizzato con tale armatura: tela di lino , di canapa , di seta ; una pezza di tela ; vestiti , biancheria di tela ; tela grezza | tela batista , batista | tela d'olanda , olanda | tela cerata , resa impermeabile con uno strato di gomma o vernice | tela di ragno , ragnatela | rimanere in braghe di tela , (fig. pop.) senza soldi per aver subito un raggiro, aver fatto un investimento sbagliato e sim. dim. teletta , telettina pegg. telaccia

2.  (lett.) l'insieme dell'ordito di un lavoro, ancora sul telaio: ed alla man veloce / che percorrea la faticosa tela (leopardi a silvia 21-22) | tela di penelope , (fig.) si dice di un lavoro interminabile o sottoposto a continui rifacimenti, come la tela che, secondo il racconto omerico, penelope tesseva di giorno e disfaceva di notte

3.  (poet.) durata della vita terrena, con riferimento al mito delle parche: per accorciar del mio viver la tela (petrarca canz. ccxxx, 6)

4.  (fig.) trama, intrigo, imbroglio: ordire una tela contro qualcuno ; una tela di cabale e d'inganni (giusti)

5.  (pitt.) dipinto a olio o a tempera eseguito su un riquadro di tela appositamente preparata: una tela del carpaccio

6.  (teat.) sipario: alla fine di ogni atto cala la tela

7.  (ant.) vela.

tela (2)

s.f. (pop. tosc.) solo nella loc. far tela , svignarsela.

telaggio

s.m. qualità di una tela, soprattutto con riferimento al tipo di tessitura. 

leggi

telaino

s.m.  (1) dim. di telaio  (2) (zootec.) in bachicoltura, arella, graticcio | in apicoltura, telaio che sostiene i favi. 

leggi

telaio

s.m.  (1) qualsiasi macchina per tessere che intreccia i fili dell'ordito con quelli della trama: telaio a mano , meccanico , automatico | telaio da ricamo , attrezzo costituito per lo più da due anelli concentrici tra i quali si tende la tela da ricamare | mettere qualcosa sul telaio , (fig.) cominciare un lavoro. dim. telaietto , telaino  (2) qualsiasi struttura costituita da più pezzi rigidi connessi tra loro, che esercita una funzione portante rispetto ad altre...

leggi

telamone

s.m. (arch.) elemento statuario di sostegno in figura gigantesca di uomo; cariatide. 

leggi

telare

v. intr. [io télo ecc. ; aus. essere] (pop. tosc.) far tela, svignarsela; sgattaiolare | tela! , vattene!. 

leggi

telato

agg.  (1) che ha l'aspetto o la consistenza della tela: carta telata  (2) che è rinforzato con tela: gomma telata.  

leggi

tele

s.f. invar. (fam.) forma abbr. di televisione.  

leggi

tele-

primo elemento di parole composte del linguaggio tecnico e scientifico, dal gr. têle 'lontano', in cui vale 'a distanza, da lontano' (telecomando , telescopio , televisione). 

leggi

tele-

primo elemento di parole composte, ricavato per abbreviazione da televisione , in cui indica appunto 'televisione', o fa riferimento ai mezzi, ai programmi, agli spettacoli televisivi (telefilm , teleutente). 

leggi

teleabbonato

s.m. [f. -a] chi è abbonato alla televisione mediante il pagamento di un canone annuo. 

leggi

Sitemap