tempera

s.f.

1.  tecnica pittorica che usa l'acqua per sciogliere i colori e, come agglutinanti, diverse sostanze, p. e. chiara d'uovo, colla animale, gomma, latte, cera (a esclusione dell'olio) | (estens.) il dipinto eseguito con tale tecnica: una bella mostra di tempere

2.  (agr.) tenore ottimale di umidità di un terreno

3.  (tecn.) tempra.

temperalapis

s.m. invar. (antiq.) temperamatite. 

leggi

temperamatite

s.m. invar. piccolo attrezzo provvisto di una lametta, con il quale si temperano le matite facendole ruotare al suo interno | temperamatite automatico , dispositivo munito di due rullini a dentatura elicoidale che, azionati girando una manovella, temperano rapidamente le matite. 

leggi

temperamentale

agg. che si riferisce al temperamento, che dipende dal temperamento: reazione temperamentale | riferito a persona, umorale, bizzarro. 

leggi

temperamento

s.m.  (1) (non com.) il temperare, l'essere temperato; alleviamento, mitigazione | (estens.) conciliazione, compromesso: trovare un temperamento tra due tesi contrastanti  (2) l'insieme delle caratteristiche psicofisiche di un individuo, che ne determinano il comportamento; indole, carattere: temperamento sanguigno , collerico | carattere, personalità spiccati: avere temperamento ; essere privo di temperamento  (3) (mus.) sistema di intonazione degli strumenti per cui l'ottava...

leggi

temperamine

s.m. invar. piccolo attrezzo a una o più lame per appuntire le mine di grafite. 

leggi

temperante

agg. (non com.) dotato di temperanza; sobrio: essere temperante nel bere ; un ragazzo temperante § temperantemente avv. (non com.) con temperanza, con moderazione. 

leggi

temperanza

s.f.  (1) capacità di dominarsi, di non eccedere nel soddisfacimento dei bisogni e dei desideri naturali; nella teologia cattolica è una delle quattro virtù cardinali (2) (estens.) moderazione, senso della misura (3) (ant.) il temperare, il mitigare (4) (ant.) temperatura. 

leggi

temperare

v. tr. [io tèmpero ecc.] (1) (ant.) mescolare in giusta proporzione; diluire, stemperare: temperare il vino con l'acqua ; temperare i colori  (2) mitigare, frenare: temperare l'ira , lo sdegno ; temperò con un sorriso l'asprezza delle parole | attenuare, moderare: la divina foresta spessa e viva, / ch'a li occhi temperava il novo giorno (dante purg. xxviii, 2-3) (3) (lett.) forgiare, fabbricare: come 'l bue cicilian che mugghiò prima / col pianto di colui... / che l'avea...

leggi

temperativo

agg. (rar.) che vale a temperare; che è atto a moderare, ad attenuare. 

leggi

temperato

part. pass. di temperare agg.  (1) attenuato, non eccessivo: un calore temperato | clima temperato , (geog.) con temperatura media annua compresa fra i 10° e i 20° (2) (fig.) temperante, sobrio: essere temperato nel bere  (3) (mus.) si dice di strumento che ha subìto il temperamento: "il clavicembalo ben temperato" , titolo di una raccolta di preludi e fughe di j. s. bach | sistema temperato , temperamento § temperatamente avv. con temperanza, moderatamente. 

leggi

temperatore

s.m. [f. -trice] (non com.) chi tempera; moderatore, conciliatore. 

leggi

temperatura

s.f.  (1) (fis.) grandezza che misura lo stato termico o di energia interna (cioè il grado di agitazione molecolare) di un corpo o di un sistema, e che esprime l'attitudine di un corpo a scambiare calore con l'ambiente e con gli altri corpi: temperatura di fusione , di ebollizione ; temperatura assoluta , quella riferita a una scala centigrada in cui lo zero è pari a -273,15 ° c; temperatura critica , quella alla quale si verifica un determinato fenomeno chimico o fisico (p. e. un gas...

leggi

crogiolo

s.m.  (1) tempera che si fa prendere al vetro cuocendolo a bassa temperatura in ambienti appositi (2) cottura a fuoco lento delle vivande. 

leggi

stemperare

o stemprare, v. tr. [io stèmpero ecc.] (1) disperdere una sostanza solida in un liquido fino a formare un impasto; sciogliere, diluire: stemperare i colori nell'olio ; stemperare la farina nel latte | (fig.) diluire facendo perdere di forza, di efficacia: stemperare un concetto , un'idea  (2) togliere la tempera a un metallo: stemperare l'acciaio  (3) (non com.) privare un oggetto della punta; spuntare | (fig.) far perdere il nerbo, svigorire: donna, perché sì...

leggi

soft rock

loc. sost. m. invar. (mus.) stile di rock che tempera la sonorità violenta tipica del genere con atmosfere più dolci o addirittura malinconiche. 

leggi

Sitemap