temperatura

s.f.

1.  (fis.) grandezza che misura lo stato termico o di energia interna (cioè il grado di agitazione molecolare) di un corpo o di un sistema, e che esprime l'attitudine di un corpo a scambiare calore con l'ambiente e con gli altri corpi: temperatura di fusione , di ebollizione ; temperatura assoluta , quella riferita a una scala centigrada in cui lo zero è pari a -273,15 ° c; temperatura critica , quella alla quale si verifica un determinato fenomeno chimico o fisico (p. e. un gas diventa liquido, un conduttore diventa superconduttore ecc.)

2.  (meteor.) temperatura atmosferica: temperatura in diminuzione , in aumento ; temperatura massima , minima , relativamente a un determinato periodo di tempo in una certa zona

3.  (estens.) grado di calore di un corpo o di un ambiente: temperatura alta , bassa , confortevole | temperatura ambiente , quella abituale o media degli ambienti interni: conservare un medicinale a temperatura ambiente

4.  (med.) livello termico del corpo umano: misurare la temperatura ; temperatura esterna , cutanea; temperatura interna , quella effettiva del corpo, che si rileva in una cavità interna non schermata dalla pelle; temperatura basale , la temperatura interna abituale di un determinato individuo; nella donna subisce un lieve aumento nella fase dell'ovulazione | avere temperatura , (fam.) avere la febbre

5.  (fig.) grado di tensione: la temperatura politica del medio-oriente resta pericolosamente alta.

barotermografo

s.m. strumento che registra contemporaneamente le variazioni della pressione e della temperatura atmosferiche. 

leggi

algido

agg.  (1) (lett.) freddo, gelato (2) (med.) si dice di stato patologico che comporta forte abbassamento della temperatura superficiale (p. e. nel colera, nel tifo). 

leggi

calcinazione

s.f. (chim.) riscaldamento a temperatura elevata di sostanze solide per eliminare l'acqua di combinazione e le parti volatili in esse contenute; si usa spec. nelle analisi cliniche. 

leggi

brina

s.f.  (1) rugiada che si congela e cristallizza quando di notte la temperatura scende al disotto di zero gradi (2) (fig. lett.) la prima canizie. 

leggi

ascellare

agg.  (1) dell'ascella: temperatura ascellare , quella corporea misurata ponendo il termometro nel cavo dell'ascella (2) (bot.) si dice di un organo vegetale situato all'ascella di una foglia o di una brattea: gemma ascellare.  

leggi

Sitemap