tempo

s.m.

1.  successione continua di istanti in cui si svolgono gli eventi e le variazioni delle cose: tempo passato , presente , futuro ; il tempo passa in fretta , vola , incalza ; con l'andar del tempo ; il corso del tempo ; un breve periodo di tempo ; un gran lasso di tempo | le ingiurie , le offese , le devastazioni del tempo , la vecchiaia, l'usura, la rovina, cui uomini e cose sono sottoposti col passare degli anni | freccia del tempo , nel linguaggio scient., lo scorrere del tempo in un'unica direzione; nell'uso fig., la sua irreversibilità | il tempo non passa mai , si dice quando ci si annoia di qualcosa | perdere , sciupare , buttar via il tempo , stare in ozio, fare cose inutili | non c'è tempo da perdere , bisogna fare in fretta | c'è sempre tempo , non c'è fretta | non perdere tempo , agire con prontezza ed efficacia | a tempo perso , quando non si ha null'altro da fare: studia l'inglese a tempo perso | guadagnare , prendere tempo , temporeggiare, ritardare sperando che le circostanze si modifichino in meglio | ingannare , ammazzare il tempo , fare qualcosa per non annoiarsi | in progresso , in processo di tempo , (lett.) col passare del tempo | far fruttare il proprio tempo , impiegarlo bene o vantaggiosamente | darsi (al) bel , (al) buon tempo , spassarsela, darsi ai divertimenti | aver buon tempo , aver tempo da perdere, vivere spensieratamente | dare , lasciar tempo al tempo , lasciare che le cose vadano a posto da sé aspettare il momento opportuno | il tempo è galantuomo , rende giustizia, fa trionfare la verità | il tempo è un gran medico , risana molti mali | col tempo , col passare del tempo | senza tempo , eterno, eternamente | per tempo , presto, di buon'ora | prov. : il tempo è denaro , bisogna farne tesoro e non sciuparlo; chi ha tempo non aspetti tempo , non bisogna rimandare a dopo ciò che si può fare subito; col tempo e con la paglia maturano le nespole , per invitare a non aver fretta, ad attendere che le cose evolvano positivamente da sé

2.  la successione degli istanti rapportata a un sistema di misura: computo , partizione del tempo ; un anno , un giorno di tempo ; il tempo si suddivide in millenni , secoli , anni , mesi , settimane , giorni , ore , minuti e secondi ; l'orologio misura il tempo ; tempo siderale , intervallo di tempo tra due successivi passaggi di una determinata stella sul meridiano del luogo; tempo solare , quello riferito al moto apparente del sole; tempo (solare) vero , intervallo di tempo tra i due successivi passaggi del sole nel meridiano del luogo; tempo (solare) medio , quello che, per usi pratici, considera costante la velocità del moto apparente del sole; tempo civile , quello unificato per convenzione all'interno di ciascun fuso orario; tempo universale , il tempo civile del primo fuso orario, quello di greenwich (inghilterra); tempo medio dell'europa centrale , quello del secondo fuso orario, al quale appartengono varie nazioni europee tra cui l'italia

3.  spazio più o meno ampio di tempo; periodo, arco di tempo: per lungo , per breve tempo ; per molto , da poco tempo ; dopo poco tempo ; poco tempo dopo , prima ; quanto tempo ci metterai? ; vado in vacanza per qualche tempo ; è tanto tempo che non ti vedo ; senza por tempo in mezzo , senza indugio; non avere (un briciolo di) tempo , essere occupatissimo; ritagli di tempo , intervalli tra un'occupazione e l'altra; unità di tempo , regoladella tragedia classica per la quale l'azione doveva svolgersi tutta entro ventiquattro ore | da tempo , da parecchio tempo | tempo fa , addietro , in un tempo passato non molto lontano | un tempo , molto tempo fa | a un tempo , al tempo stesso , allo stesso tempo , contemporaneamente | è tempo , è ora, è il momento | di tempo in tempo , ogni tanto | nel tempo che , mentre, quando | in ogni tempo , sempre | tutto il tempo , continuamente entro un certo periodo: è piovuto tutto il tempo (dello spettacolo, della partita ecc.)

4.  epoca, età: i tempi moderni , antichi ; adeguarsi ai tempi ; essere all'altezza dei tempi , andare coi tempi , tenersi al passo coi tempi ; durante il tempo dell'infanzia ; essere figlio del proprio tempo , condividerne idee e comportamenti; coi tempi che corrono , date le difficoltà che la vita presenta oggi; nel buon tempo andato , nel passato, ricordato positivamente; bei tempi! , altri tempi! , esclamazioni di nostalgia per epoche ritenute migliori di quella in cui si vive; al tempo dei tempi , nella notte dei tempi , nell'antichità più remota; ai miei tempi , quando ero giovane, o quando ero nel pieno della vita; i tempi non sono maturi , non è ancora il momento | del tempo , di una certa epoca storica: un documento del tempo | al tempo di qualcuno , mentre era ancora vivo; detto di regnante, governante e sim., quando era al potere | al tempo che berta filava , (fam.) in un passato molto lontano | aver fatto il proprio tempo , si dice di persona o di cosa scaduta di autorità, di valore o passata di moda

5.  decorso di tempo assegnato a un'operazione, allo svolgimento di un'attività; spazio di tempo proprio del verificarsi di un fenomeno, o adatto a esso; spazio di tempo necessario perché si compia un lavoro, un'azione: dammi almeno il tempo di salutarli ; non ebbe neppure il tempo di accorgersene ; non ha avuto il tempo materiale di leggerlo ; retribuzione a tempo ; tempo di guerra , di pace ; è tempo di mangiare , di dormire , di studiare ; tempo d'esami , di villeggiatura ; è passato il tempo dei giochi ; tempo di quaresima ; tempo della semina , del raccolto ; tempo di lavorazione , di cottura | tempo di posa , durata dell'esposizione alla luce di una lastra o pellicola fotografica | tempo di marcia , quello prestabilito per coprire un percorso | tempo utile , intervallo di tempo entro il quale si deve compiere una data azione, e spec. un atto legale o burocratico | tempo libero , quello che non è dedicato al lavoro e può essere impiegato per la vita familiare, lo svago, la cultura personale | tempo di reazione , in psicologia applicata, l'intervallo tra la presentazione dello stimolo e l'inizio della risposta comportamentale | tempo pieno , l'intera giornata lavorativa: lavorare in ufficio a tempo pieno ; anche in usi estens.: fare la mamma a tempo pieno ; scuola a tempo pieno , nella scuola dell'obbligo, prolungamento dell'orario scolastico nelle ore pomeridiane allo scopo di impartire insegnamenti complementari, sperimentare nuove attività didattiche e formative e sim. | tempo parziale , ridotto rispetto a quello che copre l'intera giornata lavorativa: un medico che presta la sua attività in ospedale a tempo parziale | in tempo reale , immediatamente, in contemporanea | tempo ordinario , (lit.) il periodo che va dall'epifania alla quaresima e dalla pentecoste all'avvento | tempi tecnici , periodo di tempo che, spec. nel linguaggio burocratico e commerciale, viene indicato come necessario per compiere un'operazione: i tempi tecnici per perfezionare una pratica | in tempo , a tempo , in tempo utile, senza ritardo: giungere , fare , pentirsi , rimediare in , a tempo ; essere sempre in tempo a fare qualcosa , non esserci alcuna scadenza; non essere più a tempo , essere in ritardo irrimediabile

6.  occasione, momento opportuno; circostanza adatta, condizione favorevole: rimandare a miglior tempo ; fare le cose a tempo ; a tempo e luogo , nel momento e nelle circostanze più adatte | a suo tempo , a tempo debito , quando non ci sarà nulla in contrario, quando sarà possibile, quando sarà più utile: a suo tempo te lo spiegherò ; i controlli saranno fatti a tempo debito | prima del tempo , prima che le circostanze siano mature: non agire prima del tempo | innanzi , anzi tempo , prima del momento giusto | cogliere il tempo , (lett.) cogliere il momento opportuno, l'occasione propizia

7.  ciascuna parte, momento, fase ecc. di cui si compone un'azione complessa: effettuare un pagamento in tre tempi ; il portiere ha parato in due tempi

8.  (fam.) età, spec. di fanciullo o di animale giovane: quanto tempo ha tuo figlio? ; un puledro che ha poco tempo

9.  le condizioni meteorologiche su un certo luogo in un determinato momento o periodo: tempo bello , brutto , cattivo , sereno , piovoso ; tempo invernale , primaverile ; il tempo cambia , si mantiene al bello ; tempo da cani , da lupi , pessimo; tempo permettendo , se le condizioni atmosferiche saranno buone; speriamo che il tempo regga , rimanga com'è senza peggiorare; previsioni del tempo , quelle fatte dai meteorologi | fare il bello e il cattivo tempo , (fig.) fare tutto ciò che si vuole, avere assoluta autorità | sentire il tempo , (fam.) risentire nel fisico, nel sistema nervoso, nell'umore, delle condizioni atmosferiche | lascia il tempo che trova , si dice di azione, di provvedimento che non ha alcun effetto o risultato: una legge che lascia il tempo che trova | prov. : rosso di sera, bel tempo si spera. pegg. tempaccio 10 (mus.) velocità di esecuzione di un brano; cadenza ritmica: tempo largo , andante , allegro ; tempo di valzer , di mazurka ; andare a tempo , seguire bene il ritmo nell'esecuzione di una musica | ciascuna unità ritmica in cui si divide una battuta; struttura metrico-ritmica di un sistema di battute; parte accentata o no di una battuta: il valzer è in tre tempi ; tempo forte , tempo debole | ciascuna parte in cui si articola una composizione sinfonica o da camera; movimento: il terzo tempo di una sinfonia 11 (metr.) misura che equivale al valore di una vocale breve: le sillabe lunghe valgono due tempi 12 (gramm.) nella coniugazione di un verbo, il sistema dei suffissi e delle desinenze che serve a indicare il momento e le modalità (presente, passato, futuro, futuro anteriore, imperfetto, perfetto ecc.) in cui avviene l'azione espressa dal verbo: coniugare un verbo al tempo futuro | complemento , avverbio di tempo , quelli che indicano una determinazione di tempo reale o figurato: complemento di tempo continuato , determinato 13 parte di uno spettacolo cinematografico, teatrale, radiofonico o televisivo; atto: dramma in due tempi e quattro quadri ; il secondo tempo di un film 14 (sport) spazio di tempo assegnato a una gara sportiva; ciascuna delle parti in cui essa è divisa: le partite di calcio si giocano in due tempi di 45 minuti ; tempo supplementare , in alcuni sport, tempo aggiunto a quello ordinario della gara quando, alla fine di questo, i due avversari o le due squadre sono ancora in parità ed è necessario stabilire un vincitore | tempo impiegato da un atleta nel portare a termine una gara di corsa: far registrare un buon tempo , concludere una gara in un tempo abbastanza breve, cioè compierla a una buona velocità; tenere un buon tempo , correre una gara a buona velocità, secondo ritmi costantemente elevati; migliorare il proprio tempo , concludere una gara in un tempo inferiore a quello del proprio record personale; tempo massimo , quello entro il quale gli atleti di una gara di corsa devono giungere al traguardo per non essere squalificati; corsa contro il tempo , a cronometro 15 (mecc.) nei motori a scoppio, suddivisione del ciclo termodinamico in cui si svolgono tutte e quattro le fasi (aspirazione, compressione, scoppio e scarico) o solo due di esse: motore a due , a quattro tempi.

tempa

o timpa, s.f. (region.) cima montuosa tondeggiante o a cupola, con pareti a picco, frequente nell'appennino meridionale. accr. tempone (m.). 

leggi

tempaccio

s.m.  (1) pegg. di tempo  (2) (meteor.) cattivo tempo. 

leggi

tempario

s.m. elenco dei tempi medi necessari a eseguire ciascun tipo di lavorazione relativo a uno specifico settore tecnico: il tempario delle riparazioni automobilistiche.  

leggi

tempellare

v. tr. [io tempèllo ecc.] (ant.) far suonare uno strumento battendolo o scuotendolo: tutto il dì tempellaron le campane (pulci) | (fig.) far vacillare | v. intr. [aus. avere] (ant.) sonare, battere, detto di uno strumento | (fig.) essere incerto, dubbioso; tentennare. 

leggi

tempera

s.f.  (1) tecnica pittorica che usa l'acqua per sciogliere i colori e, come agglutinanti, diverse sostanze, p. e. chiara d'uovo, colla animale, gomma, latte, cera (a esclusione dell'olio) | (estens.) il dipinto eseguito con tale tecnica: una bella mostra di tempere  (2) (agr.) tenore ottimale di umidità di un terreno (3) (tecn.) tempra. 

leggi

temperalapis

s.m. invar. (antiq.) temperamatite. 

leggi

temperamatite

s.m. invar. piccolo attrezzo provvisto di una lametta, con il quale si temperano le matite facendole ruotare al suo interno | temperamatite automatico , dispositivo munito di due rullini a dentatura elicoidale che, azionati girando una manovella, temperano rapidamente le matite. 

leggi

temperamentale

agg. che si riferisce al temperamento, che dipende dal temperamento: reazione temperamentale | riferito a persona, umorale, bizzarro. 

leggi

temperamento

s.m.  (1) (non com.) il temperare, l'essere temperato; alleviamento, mitigazione | (estens.) conciliazione, compromesso: trovare un temperamento tra due tesi contrastanti  (2) l'insieme delle caratteristiche psicofisiche di un individuo, che ne determinano il comportamento; indole, carattere: temperamento sanguigno , collerico | carattere, personalità spiccati: avere temperamento ; essere privo di temperamento  (3) (mus.) sistema di intonazione degli strumenti per cui l'ottava...

leggi

temperamine

s.m. invar. piccolo attrezzo a una o più lame per appuntire le mine di grafite. 

leggi

Sitemap