temporale

(1)

agg.

1.  che ha una durata limitata nel tempo; per estens., effimero, caduco, come tutto ciò che è proprio della vita terrena, materiale (in contrapposizione a quella spirituale, eterna): beni , interessi temporali ; il temporal foco e l'etterno / veduto hai, figlio (dante purg. xxvii, 127-128) | le pene temporali , quelle del purgatorio, che non durano in eterno | potere temporale dei papi , la loro sovranità politica

2.  (gramm.) che indica il tempo in cui avviene un'azione o una condizione si verifica: avverbio temporale | proposizione temporale , subordinata che esprime una circostanza di tempo anteriore, contemporanea o posteriore a quella espressa dalla reggente

3.  (scient.) che riguarda il tempo (di solito contrapposto a spaziale): funzione temporale ; coordinata temporale s.f. (gramm.) proposizione temporale § temporalmente avv. (non com.) nel tempo, non eternamente.

temporale (2)

agg. (anat.) della tempia, relativo alla tempia: osso temporale ; arterie temporali.

temporale (3)

s.m.

1.  (meteor.) improvvisa perturbazione dell'atmosfera, a volte molto violenta, accompagnata da lampi, tuoni e scrosci di pioggia, frequente soprattutto in estate: il temporale ha sradicato molti alberi | scoppiare un temporale , (fig. fam.) scoppiare una lite violenta, spec. in un ambiente, un gruppo, una famiglia ecc. | esserci aria di temporale , (fig. fam.) si dice quando sta per scoppiare una lite, oppure si temono sgridate, rimproveri. accr. temporalone pegg. temporalaccio

2.  (ant.) tempo, età.

temporalesco

agg. [pl. m. -schi] di, da temporale: vento temporalesco ; nuvole temporalesche.  

leggi

mastoide

s.f. (anat.) prominenza dell'osso temporale dietro il padiglione auricolare. 

leggi

destagionalizzazione

s.f. (stat.) procedura per eliminare da una serie temporale la componente stagionale. 

leggi

dopoché

o dopo che, cong.  (1) successivamente al momento in cui, da quando, dacché (introduce una prop. temporale con il verbo all'indic.): dopoché ci siamo visti, non è più successo nulla di importante  (2) una volta che (introduce una prop. temporale-condizionale con il verbo al congiunt.): ci vedremo solo dopoché tu abbia completato il lavoro.  

leggi

temporalismo

s.m. un tempo, indirizzo politico e ideologico del pensiero cattolico favorevole alla conservazione del potere temporale del papa. 

leggi

temporalità

s.f.  (1) l'essere temporale; la condizione di ciò che è temporale in opposizione a ciò che è eterno o spirituale; la condizione di ciò che è laico, in opposizione a ciò che è ecclesiastico (2) spec. pl. l'insieme dei beni appartenenti a una chiesa, a un convento, a un monastero. 

leggi

Sitemap