temprare

v. tr. [io tèmpro ecc.]

1.  (tecn.) sottoporre a tempra: temprare l'acciaio , il vetro

2.  (fig.) fortificare, irrobustire nello spirito o nel corpo: le sventure temprano gli animi ; i continui esercizi fisici hanno temprato i suoi muscoli

3.  (ant.) temperare | temprarsi v. rifl. o intr. pron. diventare più forte, sia fisicamente sia moralmente: quel ragazzo si è temprato nelle avversità.

temprato

part. pass. di temprare agg. (tecn.) che ha ricevuto la tempra: acciaio temprato , temperato | (fig.) che è divenuto più forte: un carattere ben temprato.  

leggi

tempra

s.f.  (1) (tecn.) trattamento termico di alcuni materiali (p. e. metalli, leghe metalliche, vetro) che consiste nel sottoporli a forte riscaldamento seguito da brusco raffreddamento, allo scopo di conferire loro proprietà particolari (p. e. maggiore durezza all'acciaio, minore durezza al duralluminio, maggiore resistenza al vetro); tempera | la qualità che il materiale acquista in tale modo: dare la tempra all'acciaio ; una spada di buona tempra  (2) (fig.) complesso delle qualità...

leggi

temprabile

agg. (tecn.) che ha attitudine a essere temprato. 

leggi

temprabilità

s.f. (tecn.) l'essere temprabile. 

leggi

Sitemap