tenacia

s.f.

1.  l'essere tenace

2.  (fig.) costanza nel volere e nell'agire: tenacia di propositi , di affetti ; applicarsi con grande tenacia.

infaticabile

agg. che non si stanca mai, che non sente la fatica: un uomo , un lavoratore infaticabile | che persegue un fine con tenacia e dedizione: essere infaticabile nel sostenere i propri ideali § infaticabilmente avv. senza mai stancarsi; con tenacia e dedizione. 

leggi

sgobbone

s.m. [f. -a] chi lavora o studia con assiduità, tenacia e grande applicazione (per lo più spreg.): quel ragazzo non è intelligente, è solo uno sgobbone.  

leggi

tenace

agg.  (1) che tiene bene, che fa presa: là dove bolle la tenace pece (dante inf. xxxiii, 143) (2) detto di materiale metallico, che resiste alla deformazione | (estens.) detto di altro materiale, che non si rompe facilmente: filo tenace  (3) (fig.) forte, resistente; saldo nei propositi; costante: memoria , volontà tenace ; un ragazzo tenace ; un affetto tenace , che dura molto a lungo (4) (lett.) parco, avaro § tenacemente avv. in modo tenace (spec. fig.): difendere...

leggi

tenacità

s.f.  (1) l'essere tenace; la qualità di ciò che è tenace (in senso proprio, detto di materiale metallico): la tenacità dell'acciaio , di una corda metallica | la tenacità di un terreno , coesione, compattezza (2) (fig. non com.) costanza, fermezza (3) (lett.) avarizia. 

leggi

Sitemap