tenebra

s.f. (spec. pl.)

1.  mancanza di ogni luce, oscurità totale: tenebre fitte , paurose ; le tenebre della notte ; si eclissarono col favore delle tenebre

2.  (fig.) oscurità intellettuale o morale: le tenebre dell'ignoranza , del peccato ; le tenebre eterne , l'inferno; l'angelo , il re delle tenebre , il demonio.

tenebrare

v. tr. [io tènebro ecc] (lett.) rendere scuro, coprire di tenebre; ottenebrare (anche fig.) | tenebrarsi v. rifl. (lett.) oscurarsi, ottenebrarsi. 

leggi

tenebrione

s.m. piccolo insetto coleottero dal corpo allungato nero-rossastro; le larve si nutrono di farina e di sostanze vegetali in decomposizione (fam. tenebrionidi). 

leggi

tenebrionidi

s.m. pl. (zool.) famiglia di coleotteri con abitudini prevalentemente notturne, a cui appartiene il tenebrione | sing. [-e] ogni insetto di tale famiglia. 

leggi

tenebrore

s.m. (lett.) tenebre, oscurità luogo oscuro: qui è la parte celata del bosco, il tenebrore, il fondo (pavese). 

leggi

tenebrosità

s.f. (non com.) l'essere tenebroso (anche fig.): tenebrosità di pensieri.  

leggi

tenebroso

agg.  (1) avvolto nelle tenebre: cielo , mare tenebroso | (fig.) misterioso, nascosto: pensieri tenebrosi ; trame tenebrose  (2) detto di persona, misteriosamente oscuro, cupo s.m. [f. -a] persona tenebrosa (anche scherz.): fare il bel tenebroso § tenebrosamente avv. in modo tenebroso; misteriosamente. 

leggi

Sitemap