tenerezza

s.f.

1.  l'essere tenero: la tenerezza di un frutto | (estens.) morbidezza: la tenerezza di linee in un disegno

2.  (fig.) sentimento di affetto delicato; affettuosa commozione: tenerezza materna ; amare qualcuno con tenerezza ; a quel ricordo fu invaso da un'immensa tenerezza

3.  pl. atti, parole tenere: farsi , dirsi delle tenerezze ; le eccessive tenerezze diseducano i figli.

coccola

s.f. (fam.) carezza, moina; tenerezza affettuosa: fare le coccole , vezzeggiare, coccolare. 

leggi

tenderometro

s.m. nell'industria agroalimentare, apparecchio per determinare la tenerezza e, di conseguenza, il grado di maturazione dei piselli. 

leggi

ricreatore

agg. e s.m. [f. -trice] (lett.) che, chi ricrea: lucia... sentì in cuore una tenerezza ricreatrice (manzoni p. s. xxiv). 

leggi

cocco

s.m. [f. -a ; pl. m. -chi] (fam.) persona prediletta, oggetto di affettuosa e protettiva tenerezza (spec. un bambino) | cocco di mamma , (iron.) persona troppo curata e viziata. dim. cocchino , cocchetto.  

leggi

Sitemap