terminale

agg.

1.  che segna il termine, il confine: pietra terminale di un podere

2.  che è al termine, che si trova nel punto in cui qualcosa ha fine: stazione terminale di un oleodotto ; parte terminale di un ramo ; fase terminale di una malattia , l'ultima e irreversibile fase di una malattia, che precede la morte; malato terminale , che si trova in tale fase s.m.

3.  (elettr.) parte estrema di un conduttore elettrico

4.  (inform.) apparecchiatura che consente di prelevare o di introdurre, anche a distanza, informazioni e dati da o in un elaboratore elettronico: terminale video , dotato di schermo televisivo per visualizzare i dati; terminale attivo , che può introdurre dati nell'unità centrale; terminale passivo , che può solo prelevarli | terminale di cassa , in un negozio o punto di vendita di una catena di negozi, terminale collegato a un elaboratore centrale in grado di gestire contemporaneamente la cassa e l'inventario di magazzino

5.  terminal.

ano

s.m. (anat.) orifizio terminale esterno dell'intestino retto. 

leggi

calamento

s.m. la parte terminale della lenza detta bolentino.  

leggi

capolinea

s.m. [pl. capilinea] fermata terminale di un servizio di trasporto. 

leggi

antera

s.f. nelle piante fanerogame, parte terminale e ingrossata dello stame, dove si forma il polline. 

leggi

boccalino

s.m. (mar.) cannello terminale di cui sono munite le manichette di tela delle tubature mobili sistemate a bordo, che serve per manovrare il getto d'acqua. 

leggi

terminal

s.m. invar.  (1) air terminal (2) stazione d'arrivo e partenza di mezzi di trasporto pubblici. 

leggi

terminalista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (inform.) tecnico di un centro di elaborazione dati addetto all'uso di un terminale. 

leggi

Sitemap