terremoto

s.m.

1.  rapida e violenta vibrazione della crosta terrestre dovuta a una repentina rottura di equilibrio all'interno delle masse rocciose costituenti la parte più esterna della litosfera; sisma: terremoto sussultorio , ondulatorio ; terremoto di sprofondamento ; terremoto di origine vulcanica , tettonica ; l'ipocentro , l'epicentro di un terremoto ; scala mercalli , richter dei terremoti

2.  (fig.) si dice di persona, animale o cosa che produce scompiglio: quel bambino è un terremoto.

macrosismo

o macrosisma , s.m. terremoto di intensità tale da essere percepito dall'uomo. 

leggi

isosismica

s.f. linea che congiunge sulle carte geografiche i punti in cui un terremoto ha avuto intensità uguale. 

leggi

lesionare

v. tr. [io lesióno ecc.] danneggiare provocando lesioni: il terremoto ha lesionato molti edifici | lesionarsi v. rifl. rimanere danneggiato da lesioni. 

leggi

fuggifuggi

o fuggi fuggi, s.m. invar. fuga caotica e precipitosa di più persone: la scossa di terremoto provocò un fuggifuggi generale.  

leggi

localizzazione

s.f.  (1) il localizzare, il localizzarsi, l'essere localizzato: localizzazione delle postazioni nemiche , di un terremoto  (2) (med.) ubicazione di una funzione cerebrale in una particolare area del cervello. 

leggi

terremotare

v. tr. [io terremòto ecc.] (non com.) (1) devastare, distruggere come fa il terremoto (2) (fig.) sconvolgere: l'impennata del dollaro ha terremotato il mercato dei cambi.  

leggi

terremotato

part. pass. di terremotare agg.  (1) che è stato colpito o devastato dal terremoto: una zona terremotata  (2) (fig.) sconvolto s.m. [f. -a] abitante di una zona devastata dal terremoto. 

leggi

Sitemap