vecchio

(1)

agg.

1.  che si trova nell'ultimo periodo della vita naturale; con significato più ampio, anziano (in contrapposizione a giovane): il mio vecchio nonno ; un vecchio elefante ; il fulmine ha schiantato il vecchio pino ; essere , diventare , sentirsi vecchio ; essere vecchio come matusalemme , vecchissimo; essere più vecchio , meno vecchio di qualcuno , essere maggiore, minore di età nascere vecchio , si dice di chi, nonostante la giovane età, dimostri un giudizio, un'assennatezza propri delle persone mature; (spreg.) si dice di giovane privo di slanci, di fantasia | posposto al nome di artisti, di personaggi storici, assume valore di comparativo e serve a distinguerli da altri, di ugual nome, vissuti in età posteriore: plinio il vecchio , palma il vecchio , contrapposti a plinio il giovane e palma il giovane

2.  che mostra i caratteri propri della vecchiaia, che rivela i segni di un declino fisico o emotivo: un viso vecchio ; un cuore vecchio e stanco

3.  che risale a molto tempo addietro, che dura da molto tempo: una vecchia conoscenza ; una vecchia abitudine ; una vecchia storia | un vestito , un cappotto vecchio , usato, malandato ' il vecchio testamento , espressione meno corretta per antico testamento | vecchio cattolico , (relig.) chi aderisce al veterocattolicesimo

4.  che ha lunga pratica ed esperienza: un vecchio lupo di mare ; essere vecchio del mestiere

5.  di un altro tempo, di un'altra epoca; non attuale: vecchio stile ; un vecchio palazzo ; giornale vecchio , del giorno o dei giorni precedenti; un vecchio procedimento , antiquato | tradizionale: un gentiluomo di vecchio stampo

6.  si dice di prodotto che risale al raccolto precedente o che è stato sottoposto a invecchiamento, a stagionatura: grano vecchio ; parmigiano , vino vecchio s. m.

7.  [f. -a] chi si trova nella vecchiaia: un povero vecchio | i vecchi , (fam.) i genitori o gli avi, gli antenati. dim. vecchierello , vecchietto , vecchino accr. vecchione pegg. vecchiaccio

8.  [f. -a] persona che svolge un dato lavoro da lungo tempo, o che ha notevole anzianità in un servizio: i vecchi del mestiere , dell'azienda , del reggimento

9.  [solo sing.] ciò che è vecchio, superato: la lotta tra il vecchio e il nuovo.

vecchio (2)

s.m. (ant.) solo nella loc. vecchio marino , vitello marino, foca: i capidogli coi vecchi marini / vengon turbati dal lor pigro sonno (ariosto o. f. vi, 36).

vecchione

s.m. [f. -a] (1) accr. di vecchio (2) | uomo molto vecchio (3) vecchio di alta statura, di aspetto imponente. 

leggi

vecchiotto

agg. di persona, piuttosto vecchia, attempata | di cosa, fuori moda, antiquata. 

leggi

adagio

s.m. proverbio; massima: un vecchio adagio.  

leggi

acciaccoso

agg. (non com.) pieno di acciacchi: un vecchio acciaccoso.  

leggi

bacucco

agg. [pl. m. -chi] solo nella loc. vecchio bacucco , persona decrepita, rimbambita per l'età. 

leggi

begare

v. intr. [io bègo , tu bèghi ecc. ; o io bégo , tu béghi ecc. ; aus. avere] (region.) far beghe; questionare, litigare: il vecchio / che bestemmia, la femmina che bega (saba). 

leggi

anticaglia

s.f.  (1) (lett.) oggetto antico, pezzo archeologico, d'antiquariato (2) (spreg.) oggetto vecchio o passato di moda: negozio di anticaglie  (3) (estens.) uso o costume antiquato. 

leggi

barbogio

agg. e s.m. [f. -a ; pl. f. -gie o -ge] si dice di persona molto avanti con gli anni, noiosa e brontolona: un vecchio barbogio.  

leggi

vecchia

s.f.  (1) donna di età molto avanzata. dim. vecchierella , vecchietta , vecchina pegg. vecchiaccia  (2) (region.) lo stesso che luminello 1. 

leggi

vecchiaia

s.f.  (1) fase avanzata della vita naturale: arrivare alla vecchiaia ; i malanni , gli acciacchi della vecchiaia ; pensare alla vecchiaia , fare economie e risparmi da utilizzare quando si sarà vecchi; morire di vecchiaia , non per una malattia, ma in seguito all'età molto avanzata; essere il bastone della vecchiaia di qualcuno , essere di sostegno morale e materiale a una persona anziana | indice di vecchiaia , indice dell'invecchiamento di una popolazione, calcolato come rapporto tra la...

leggi

vecchiardo

s.m. [f. -a] (rar.) persona vecchia; vegliardo. 

leggi

vecchierello

meno com. vecchiarello , s.m. [f. -a] (1) dim. di vecchion 1 (2) vecchio d'aspetto mite, fragile: movesi il vecchierel canuto e bianco (petrarca canz. xvi, 1). 

leggi

vecchietto

s.m. [f. -a] (1) dim. di vecchion 1 (2) vecchio di piccola statura, di corporatura esile. dim. vecchiettino.  

leggi

vecchiezza

s.f. l'essere vecchio: il passaggio dalla maturità alla vecchiezza ; mobili che mostrano la loro vecchiezza.  

leggi

vecchiume

s.m. insieme di cose vecchie: buttare via tutto il vecchiume | insieme di idee, di usanze antiquate, superate. 

leggi

veccia

s.f. [pl. -ce] pianta erbacea con foglie pennate e fiori violacei, usata come foraggio; spesso infesta le colture di grano (fam. leguminose). 

leggi

Sitemap