velare

(1)

v. tr. [io vélo ecc]

1.  coprire con un velo, con un drappo o altro, per nascondere, proteggere, ornare ecc.: velarsi il volto ; velare un quadro ; e noi di sacra e di festiva fronde / velammo i templi il dì, miseri noi! (caro) | velare una luce , schermarla

2.  (estens.) coprire con uno strato sottile simile a un velo: la nebbia vela la campagna ; le lacrime le velavano gli occhi | velare un colore , distendere uno strato di colore su un altro più intenso per modificarne l'effetto

3.  (fig.) annebbiare, offuscare; rendere spento, privo di vivacità, di sonorità e sim.: il suo sguardo era velato di tristezza ; l'emozione gli velava la voce

4.  (fig.) nascondere, celare, dissimulare: velare i propri sentimenti | velare una verità , renderla meno cruda, presentarla con qualche attenuazione | velarsi v. rifl.

5.  coprirsi con un velo

6.  (estens.) prendere il velo, farsi suora o monaca | v. rifl.

7.  coprirsi di uno strato sottile simile a un velo: le piante si velarono di rugiada

8.  (fig) annebbiarsi, offuscarsi; perdere chiarezza e forza: gli si velò la vista , la voce.

velare (2)

v. tr. [io vélo ecc.] (non com.) munire di vele.

velare (3)

agg.

1.  (anat.) del velo palatino

2.  (ling.) si dice di suono articolato fra il dorso della lingua e il velo del palato (p. e. c duro e g duro come in collo e in gallo); lo stesso che gutturale s.f. (ling.) consonante velare.

prevelare

agg. e s.m. e f. (ling.) si dice di suono velare articolato in avanti verso il palato (p. e. in it. l'articolazione di ch- , gh- in chiave , ghiro). 

leggi

vela

s.f.  (1) ampia tela di canapa rinforzata e variamente sagomata che si applica agli alberi o ai pennoni di un'imbarcazione e che, opportunamente manovrata, consente di sfruttare il vento ai fini della propulsione: barca a vela ; vela quadra , a forma di rettangolo o trapezio; vela di taglio , quella che viene a trovarsi nel senso poppa-prora, inferita a una verga obliqua o a un cavo fisso; vela triangolare o latina , di taglio, con il lato prodiero inferito a un'antenna; vela aurica , di...

leggi

velabile

agg. (non com.) che può essere velato. 

leggi

velacciere

s.m. (mar.) veliero a tre alberi, di cui il prodiero a vele quadre e gli altri a vele latine, con bompresso e fiocchi. 

leggi

velaccino

s.m. (mar.) nei bastimenti a vele quadre, la seconda vela dall'alto dell'albero di trinchetto; anche, il relativo pennone e il tronco dell'albero che porta tale pennone. 

leggi

velaccio

s.m. (mar.) nei velieri a vele quadre, ognuna delle vele poste sopra la gabbia, con il rispettivo pennone. 

leggi

velada

s.f. (region.) abito maschile da cerimonia, nero a falde lunghe e strette, in voga a venezia nel sec. xviii; finanziera. 

leggi

velaio

s.m. (mar.) operaio specializzato nel taglio, nella manifattura e nella riparazione delle vele. 

leggi

velame

s.m. (lett.) (1) ciò che vela; velo: quand'io feci 'l mal sonno / che del futuro mi squarciò 'l velame (dante inf. xxxiii, 26-27) (2) (fig.) ciò che nasconde qualcosa; apparenza sotto cui si cela qualcosa: mirate la dottrina che s'asconde / sotto 'l velame de li versi strani (dante inf. ix, 62-63). 

leggi

velame

s.m. insieme delle vele di un'imbarcazione: ridurre , aumentare il velame.  

leggi

velamento

s.m. (non com.) il velare, il coprire con un velo. 

leggi

Sitemap