velluto

agg. (lett.) coperto di pelo; villoso: appigliò sé a le vellute coste (dante inf. xxxiv, 73) s.m.

1.  tessuto che sul diritto è ricoperto di pelo corto, fitto e molto morbido: velluto di seta , di lana , di cotone ; velluto a coste (o alla cacciatora), di cotone, con lavorazione a costure in rilievo; giacca , pantaloni di velluto | di velluto , (fig.) vellutato: foglie , petali di velluto ; guance di velluto

2.  (estens.) indumento, abito di velluto: indossare un velluto

3.  (fig.) cosa liscia e morbidissima: ha una pelle che è un velluto | camminare sul velluto , procedere in un'azione, in un'impresa senza incontrare ostacoli.

côtelé;agg. nel linguaggio della moda, velluto a coste. 

leggi

inammaccabile

agg. (non com.) si dice di tessuto o altro su cui non restano ammaccature: velluto inammaccabile.  

leggi

mandia

s.f. mantello di colore nero con guarnizioni di seta o velluto usato nella liturgia delle chiese orientali. 

leggi

dogale

agg. del doge: residenza dogale | corno dogale , copricapo di velluto rosso proprio del doge veneziano | città dogale , venezia. 

leggi

camauro

s.m. berretto di velluto rosso orlato di pelliccia bianca, a forma di cuffia, indossato dal papa. 

leggi

ciniglia

s.f.  (1) filato che ha l'aspetto di un cordoncino peloso, usato per fabbricare tessuti a spugna, tappeti, tipi di velluto ecc. (2) tessuto fabbricato con tale filato: una coperta di ciniglia.  

leggi

vellutare

v. tr. (ind. tessile) rendere un tessuto simile al velluto. 

leggi

velle

s.m. (ant. , lett.) volere, volontà: ma già volgeva il mio disio e 'l velle (dante par. xxxiii, 143). 

leggi

velleitario

agg.  (1) che ha delle velleità: un individuo velleitario  (2) che ha carattere di velleità: tentativi , progetti velleitari s.m. [f. -a] persona velleitaria § velleitariamente avv.  

leggi

velleitarismo

s.m. atteggiamento di chi ha aspirazioni o programmi ambiziosi, ma infondati, vaghi, irrealizzabili; caratteristica di ciò che è velleitario: velleitarismo poetico ; il velleitarismo di un progetto.  

leggi

velleità

s.f. desiderio ambizioso ma inconcludente; aspirazione irrealizzabile, troppo superiore alle effettive capacità personali: velleità giovanili ; avere velleità artistiche , letterarie.  

leggi

vellere

v. tr. [io vèllo ecc.] (ant. , lett.) svellere. 

leggi

vellicamento

s.m. (non com.) il vellicare, l'essere vellicato. 

leggi

vellicare

v. tr. [io vèllico , tu vèllichi ecc.] (lett.) (1) toccare in modo leggero provocando il solletico: vellicare con una piuma  (2) (fig.) stimolare, eccitare piacevolmente: vellicare la fantasia.  

leggi

vellicazione

s.f. (non com.) vellicamento. 

leggi

vellichio

s.m. (lett.) il vellicare a lungo, ripetutamente | la sensazione di solletico che ne deriva; formicolio. 

leggi

vellicordo

s.m. (mus.) strumento formato da due segmenti di legno disposti ad angolo, sui quali sono tese delle corde d'acciaio accordate cromaticamente; utilizzando come cassa di risonanza un timpano, sul quale viene appoggiato, e pizzicando le corde, si ottiene un suono simile al pizzicato del violoncello. 

leggi

Sitemap