velocità

s.f.

1.  l'essere veloce; rapidità, celerità: la velocità della lepre , del fulmine , del pensiero ; rifece la strada a gran velocità | a piccola , grande velocità , modalità di trasporto di merci per ferrovia con consegna più o meno celere | velocità di circolazione (della moneta) , numero medio di volte che l'unità monetaria viene usata nell'unità di tempo | gara di velocità , (sport) quella su percorso piuttosto breve, in cui si mette alla prova lo scatto più che la resistenza degli atleti; in partic., nel ciclismo su pista, gara che si disputa tra due concorrenti sulla distanza di due giri di pista; nell'atletica leggera, corsa podistica che si svolge su una distanza variabile dai cento ai quattrocento metri

2.  in fisica: velocità lineare media , rapporto tra lo spazio percorso da un corpo mobile e il tempo impiegato a percorrerlo; velocità angolare media , rapporto tra l'angolo percorso dal raggio vettore e il tempo impiegato a percorrerlo | nell'uso corrente, la velocità lineare o la velocità angolare: la velocità della luce , del suono ; un'automobile che può raggiungere la velocità di 180 km all'ora ; aumentare , diminuire la velocità ; acquistare , perdere velocità | velocità di sostentamento , la velocità minima indispensabile affinché un velivolo si sostenga in volo | velocità di fuga , la velocità minima che consente a un corpo materiale di sfuggire all'azione gravitazionale di un astro | alta velocità , in ferrovia, tecnologia che permette ai treni di viaggiare a una velocità doppia di quella tradizionale, e che interessa sia gli impianti fissi sia il materiale rotabile: linea , treni ad alta velocità.

anemometria

s.f. disciplina che studia e misura la velocità e la direzione dei venti. 

leggi

accelerometro

s.m. (fis.) strumento per misurare la variazione di velocità nell'unità di tempo. 

leggi

accelerografo

s.m. (fis.) strumento per registrare graficamente la variazione di velocità nell'unità di tempo. 

leggi

accelerazione

s.f.  (1) l'accelerare (2) (fis.) variazione di velocità nell'unità di tempo; può essere positiva o, quando la velocità diminuisce, negativa | accelerazione di gravità , aumento di velocità di un corpo in caduta libera, determinato dall'attrazione terrestre (3) (econ.) teoria secondo la quale, in un dato periodo, il livello dell'investimento è proporzionale all'incremento del prodotto nazionale | coefficiente di accelerazione...

leggi

accelerare

v. tr. [io accèlero ecc.] rendere più celere: accelerare l'andatura , la marcia , il passo | v. intr. [aus. avere] aumentare di velocità o la velocità: il treno stava accelerando ; il pilota accelerò in curva.  

leggi

anemografo

s.m. (meteor.) anemometro dotato di un sistema di registrazione della direzione e della velocità del vento. 

leggi

accelerante

part. pres. di accelerare e agg. nei sign. del verbo s.m. (chim.) sostanza capace di aumentare la velocità di una reazione chimica. 

leggi

aliscafo

s.m. imbarcazione a motore provvista di ali portanti immerse, collegate alla carena, che oltre una data velocità consentono allo scafo di sollevarsi sul pelo dell'acqua. 

leggi

accelerata

s.f.  (1) accelerazione improvvisa (2) deciso aumento di pressione sul pedale dell'acceleratore di un autoveicolo, o brusca rotazione della manopola di un motoveicolo, per provocare un rapido aumento di velocità l'aumento stesso. 

leggi

andatura

s.f.  (1) modo di andare, di camminare, di correre | (sport) ritmo, velocità di marcia o di corsa di un concorrente: fare l'andatura , precedere gli altri corridori regolandone la velocità rompere l'andatura , si dice di un cavallo che passa dal trotto al galoppo (2) (mar.) modo di navigare di una nave a vela secondo l'angolo che la direzione del vento forma con la linea di chiglia. 

leggi

Sitemap