venale

agg.

1.  di, della vendita: prezzo venale | che si vende, che si può vendere: merce venale ; edizione non venale , fuori commercio

2.  (spreg.) fatto per denaro, a fine di lucro (detto di ciò che per sua natura non dovrebbe essere comprato e venduto): arte venale ; amore venale

3.  (fig.) si dice di persona che agisce per lucro, che si lascia corrompere per denaro o che ne è molto avida: gente venale ; un funzionario , un artista venale § venalmente avv.

venalità

s.f. l'essere venale (spec. in senso fig.): la venalità di un giudice , di uno scrittore.  

leggi

bottegaio

region. bottegaro, s.m. [f. -a] (1) proprietario, gestore di una bottega, spec. di generi alimentari (2) (spreg.) persona venale e gretta; trafficante, speculatore agg. (lett. spreg.) da bottegaio; gretto, meschino: ipocrisia bottegaia (carducci). 

leggi

Sitemap