venduto

part. pass. di vendere agg.

1.  che è stato messo in vendita e comprato: un oggetto venduto a buon prezzo

2.  che si è lasciato corrompere: un funzionario , un uomo politico venduto ; un'intelligenza venduta s.m. (comm.) la merce venduta: l'entità , il valore del venduto.

liquigas

® s.m. invar. gas combustibile liquido, venduto in bombole per usi domestici. 

leggi

precotto

agg. e s.m. si dice di cibo preparato industrialmente e venduto già cotto o parzialmente cotto. 

leggi

riacquistare

rar. racquistare, v. tr.  (1) acquistare di nuovo: ha riacquistato la casa che aveva venduto  (2) recuperare ciò che si era perduto: riacquistare la salute , le forze , la libertà ; riacquistare l'affetto di qualcuno.  

leggi

best seller

s.m. invar. libro, disco o altro prodotto di cui, in un dato arco di tempo, si è venduto un altissimo numero di copie o esemplari. 

leggi

butano

s.m. (chim.) idrocarburo gassoso a quattro atomi di carbonio; liquefatto, viene venduto in bombole, spesso in miscela con il propano anch'esso liquefatto, e usato spec. come combustibile domestico. 

leggi

vendere

v. tr. [pres. io véndo ecc. ; pass. rem. io vendéi o vendètti , tu vendésti ecc. ; part. pass. venduto] (1) cedere ad altri la proprietà di qualcosa ricevendone un corrispettivo (anche assol.): vendere la casa , un podere , un quadro ; vendere all'asta , al miglior offerente ; vendere per contanti , a credito , a rate ; vendere all'ingrosso , al minuto ; vendere in blocco , a corpo ; vendere a peso , a misura , a pezzo , a taglio ; vendere a prezzo fisso , a basso prezzo , a prezzo...

leggi

vendemmia

s.f.  (1) la raccolta dell'uva: fare la vendemmia ' la quantità di uva raccolta: una vendemmia ricca , scarsa | il periodo dell'anno in cui si procede alla raccolta: l'avvicinarsi della vendemmia  (2) (poet.) uva, vite: i tuoi colli / per vendemmia festanti (foscolo sepolcri 169-170) (3) (fig.) gran quantità, abbondanza di cose guadagnate o realizzate; messe: una vendemmia di premi | fare una buona , un'ottima vendemmia , realizzare grossi guadagni. 

leggi

vendemmiabile

agg. (non com.) che si può vendemmiare: uva vendemmiabile.  

leggi

vendemmiaio

s.m. nome del primo mese del calendario rivoluzionario francese, che andava dal 22 settembre al 21 ottobre. 

leggi

vendemmiale

agg. (non com.) che riguarda la vendemmia: tempo vendemmiale s.m. (non com.) vendemmiaio. 

leggi

vendemmiare

v. tr. [io vendémmio ecc.] (1) raccogliere l'uva giunta a maturazione: vendemmiare la vigna  (2) (fig.) conseguire in gran quantità: vendemmiare successi , onori  (3) (fig.) spogliare un luogo d'ogni cosa utile; depredare, portare via: vendemmiare tutto quel che si trova | v. intr. [aus. avere] (4) fare la vendemmia: è arrivato il tempo di vendemmiare  (5) (fig.) fare grossi guadagni: un'attività in cui si vendemmia.  

leggi

vendemmiatore

s.m. [f. -trice] chi vendemmia. 

leggi

vendemmiatrice

s.f. macchina agricola, portata e azionata da una trattrice o trainata da un trattore, che serve a vendemmiare automaticamente. 

leggi

vendereccio

agg. [pl. f. -ce] (non com.) (1) che è fatto per essere venduto; che si vende bene, con facilità: merci venderecce  (2) che si lascia facilmente corrompere; venale: gente vendereccia.  

leggi

vendetta

s.f.  (1) offesa morale o danno materiale che si arreca ad altri per ottenere soddisfazione di un'offesa o di un danno subìto: preparare , macchinare , compiere una vendetta ; vendetta sanguinosa , tremenda ; fare vendetta di un insulto ; prendersi una vendetta ; essere ucciso per vendetta ; propositi , sentimenti di vendetta | vendetta trasversale , compiuta colpendo non direttamente la persona, ma i suoi parenti; è una pratica mafiosa | fare le vendette di qualcuno , vendicarlo '...

leggi

Sitemap