ventosa

s.f.

1.  piccola coppa di gomma o di plastica flessibile che, premuta su una superficie piana e liscia, vi rimane attaccata per un effetto di depressione dell'aria al suo interno

2.  (med.) piccolo vaso di vetro che si applicava sulla pelle per provocare una vasodilatazione superficiale e quindi decongestionare gli organi profondi

3.  (zool.) in alcuni animali, organo che serve per afferrare o per aderire a qualcosa: le ventose dei polpi , delle sanguisughe.

ventoso

agg.  (1) di, del vento: moto ventoso | che è battuto dal vento, che è esposto al vento: collina ventosa ; urbino ventoso (pascoli) | in cui c'è, soffia vento: una giornata ventosa ; marzo è un mese piuttosto ventoso  (2) (fig. lett.) tronfio, borioso | che esprime boria, vanità: parole ventose s.m. nome del sesto mese del calendario rivoluzionario francese, che andava dal 19 febbraio al 20 marzo x ventosamente avv. (rar.) in modo tronfio,...

leggi

rincobdellidi

s.m. pl. (zool.) ordine di anellidi che comprende varie specie parassite, fornite di una proboscide in corrispondenza della ventosa boccale | sing. [-e] ogni anellide di tale ordine. 

leggi

remora

s.f. pesce dei mari tropicali provvisto, sul capo, di una ventosa con la quale si attacca a pesci più grossi, alle tartarughe o alle navi e si lascia trasportare (ord. echeneiformi). 

leggi

lampreda

s.f. nome di varie specie di pesci commestibili, marini o fluviali, somiglianti alle anguille ma dotati di una caratteristica bocca a ventosa armata di papille cornee simili a denti (cl. ciclostomi). 

leggi

ventosità

s.f.  (1) l'essere ventoso (2) (fig.) boria; vuotaggine (3) l'eliminazione dei gas accumulati nell'intestino. 

leggi

Sitemap