verità

ant. veritade, veritate, s.f.

1.  qualità di ciò che è vero: la verità di una notizia , di un racconto ; controllare la verità di un'affermazione ; la verità di una teoria

2.  ciò che è vero in assoluto o relativamente a determinati fatti: la ricerca della verità ; dire , palesare , rivelare , spiattellare la verità ; deformare , ristabilire la verità ; questa è la pura , la sacrosanta verità ; una verità incontestabile , indiscutibile , ovvia , evidente , lapalissiana ; essere la bocca della verità , si dice di persona assolutamente sincera | (filos.) verità di ragione , quelle che, come i principi logici, non dipendono dall'esperienza, in contrapposizione alle verità di fatto , che sono ricavate dall'esperienza | le verità di fede , (teol.) quelle attingibili non attraverso l'esperienza o la ragione ma solo mediante la fede | le verità rivelate , (teol.) quelle che dio stesso ha fatto conoscere agli uomini attraverso la rivelazione | valori di verità , in logica, quelli che una proposizione può assumere; nella logica a due valori sono due (vero, falso) | tavola di verità , in logica, artificio grafico col quale è possibile calcolare il valore di verità (v, vero; f, falso) di un qualunque enunciato composto, in funzione dei valori di verità (v o f) degli enunciati semplici (atomici) di cui è costituito | siero della verità , espressione popolarmente usata per indicare le soluzioni di barbiturici che, iniettate endovena, si ritiene possano far cadere le barriere psicologiche e indurre il soggetto a dire il vero | macchina della verità , apparecchio usato in alcuni paesi per verificare la sincerità delle persone interrogate attraverso la registrazione e l'analisi delle loro reazioni psicofisiche durante l'interrogatorio | giuro di dire la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità , formula giuridica del giuramento | di' , dica , dite la verità , invito a parlare sinceramente, senza reticenze | a dir la verità , per (dire) la verità , loc. che introducono attenuazioni di precedenti affermazioni o giudizi: per dire la verità, non mi piace molto | in verità , in realtà, in effetti | prov. : la verità vien sempre a galla

3.  (non com.) sincerità, schiettezza, buonafede.

appurare

v. tr. ricercare la verità di una cosa, controllarne l'esattezza; mettere in chiaro: appurare una notizia.  

leggi

assioma

s.m. [pl. -mi] (filos. , mat.) verità di per sé evidente e indiscutibile, che sta alla base di ogni dimostrazione; nella matematica e nella logica contemporanee, proposizione primitiva (priva del requisito dell'evidenza) di un sistema formale, dalla quale si deducono teoremi mediante regole di inferenza | (estens.) nell'uso corrente, verità, principio che per la sua evidenza non ammette discussioni. 

leggi

apodittico

agg. [pl. m. -ci] (1) (filos.) in aristotele, dimostrativo, basato sull'apodissi: sillogismo apodittico  (2) (estens.) evidente, irrefutabile: una verità apodittica ' atteggiamenti apodittici , che non tollerano alcuna discussione § apoditticamente avv.  

leggi

Sitemap