verone

s.m. (poet.) balcone, loggia: d'in su i veroni del paterno ostello (leopardi a silvia 19).

veronese

agg. della città di verona s.m. e f. abitante, nativo di verona | il veronese , per antonomasia, il pittore paolo caliari (1528-1588). 

leggi

veronal

® s.m. invar. (farm.) barbiturico ad azione ipnotica e sedativa | talora, per antonomasia, barbiturico. 

leggi

veronalismo

s.m. (med.) intossicazione da veronal o, genericamente, da barbiturici. 

leggi

veronica

s.f. pianta erbacea perenne con piccoli fiori azzurri raccolti in spiga (fam. scrofulariacee). 

leggi

veronica

s.f. tela di lino con la quale, secondo il racconto dei vangeli apocrifi, la veronica asciugò il volto di gesù durante la salita al calvario e sulla quale sarebbe rimasta miracolosamente impressa l'immagine del viso | l'immagine stessa impressa su quella tela: qual è colui che forse di croazia / viene a veder la veronica nostra (dante par. xxxi, 103-104). 

leggi

veronica

s.f. invar.  (1) figura della corrida nella quale il torero attende l'assalto del toro tenendo stesa la cappa davanti a sé con le due mani (2) (sport) nel tennis, colpo consistente in una volée alta di rovescio. 

leggi

Sitemap