vessillo

s.m.

1.  antica insegna militare dell'esercito romano, costituita da un drappo rosso in cima a un'asta

2.  (estens.) qualsiasi stendardo militare; anche, bandiera: il vessillo tricolore

3.  (fig.) insegna, simbolo: tenere alto il vessillo della libertà | innalzare il vessillo della pace , della giustizia , sostenere, promuovere tali valori

4.  (bot.) petalo della corolla delle leguminose più sviluppato degli altri

5.  (zool.) nella penna degli uccelli, l'insieme delle barbe.

vessillologia

s.f. studio e catalogazione delle bandiere. 

leggi

vessillologo

s.m. [f. -a ; pl. m. -gi] studioso, esperto di vessillologia. 

leggi

gonfalone

ant. confalone, s.m. vessillo adottato come insegna dai comuni medievali; oggi, stendardo di città, province, regioni, associazioni, confraternite e sim. 

leggi

vessillario

s.m. nell'esercito romano, portatore d'insegne, vessillifero; anche, soldato appartenente a una vessillazione. 

leggi

vessillazione

s.f. unità tattica dell'esercito romano formata da circa duemila uomini scelti tra le migliori truppe delle legioni, che costituiva un corpo di facile e rapido spostamento e di pronto impiego. 

leggi

vessillifero

s.m.  (1) nell'esercito romano, chi portava il vessillo (2) (estens.) portatore di un'insegna militare (3) (fig.) chi si fa promotore e propugnatore di un'idea, di una dottrina. 

leggi

Sitemap