vestito

(1)

ant. vestuto, part. pass. di vestire agg.

1.  che ha indosso gli abiti: l'ho trovato già vestito e pronto per uscire | calzato e vestito , (fig.) completo, integrale (spec. in espressioni spreg.): sei un somaro calzato e vestito!

2.  che indossa determinati abiti (anche fig.): essere vestito da sera , da cerimonia , a festa ; un uomo vestito di grigio

3.  (estens.) che è coperto da un rivestimento (anche fig.): un muro vestito di edera ; un prato vestito di fiori ; ella si va, sentendosi laudare, / benignamente d'umiltà vestuta (dante vita nuova)

4.  (bot.) si dice di organo avvolto da un involucro, spec. di semi di cereali: riso , orzo vestito

5.  (metr.) nell'uso antico, si diceva di ballata formata da più stanze

6.  briscola vestita , nel gioco della briscola, figura (fante, cavallo o re) appartenente al seme che fa da briscola.

vestito (2)

s.m.

1.  qualsiasi indumento che si indossa sopra la biancheria intima e sotto il soprabito: vestito da donna ; vestito da uomo , giacca, calzoni e talvolta gilè vestito da sera , da lavoro ; vestito di lana , di seta ; vestito corto , lungo , detto di abito da donna; vestito intero , spezzato , detto di abito da uomo. dim. vestitino , vestituccio accr. vestitone pegg. vestitaccio

2.  (non com.) vestiario; anche, le spese necessarie per vestirsi: avere a proprio carico il vitto e il vestito.

appariscente

agg. vistoso; che attira l'attenzione: vestito , trucco appariscente.  

leggi

accollatura

s.f.  (1) parte del vestito che si chiude attorno al collo (2) segno lasciato dal giogo sul collo dei buoi. 

leggi

acchittato

part. pass. di acchittarsi agg. (region.) vestito con ricercatezza leziosa; agghindato, azzimato: se ne va acchittato pei lungotevere a rimorchiare (pasolini). 

leggi

vestire

v. tr. [io vèsto ecc.] (1) coprire qualcuno con uno o più vestiti: vestire i bambini ; le ancelle vestivano la regina | (estens.) procurare vestiti a qualcuno: spende una buona parte dello stipendio per vestire i figli | vestire gli ignudi , una delle sette opere di misericordia cristiana (2) (estens.) confezionare vestiti per qualcuno: un sarto che veste le attrici più famose  (3) (lett.) mettere un abito indosso a qualcuno: altri ti veste / la serica zimarra (parini) (4)...

leggi

vesta

vedi veste

leggi

vestaglia

s.f. indumento da casa, femminile o maschile, aperto davanti, per lo più lungo e ampio: vestaglia di raso , di lana ; mettersi la vestaglia ; essere , stare in vestaglia. dim. vestaglietta , vestaglina.  

leggi

vestaglietta

s.f.  (1) dim. di vestaglia  (2) vestito da donna aperto sul davanti, scollato e non lungo, con o senza maniche, in tessuto leggero: vestaglietta da casa , da mare.  

leggi

vestale

s.f.  (1) (st.) vergine romana addetta al culto della dea vesta e custode del fuoco sacro della città (2) (fig.) donna di purissimi costumi | custode rigorosa di un principio, di un ideale, di un'istituzione. 

leggi

veste

ant. o pop. vesta, s.f.  (1) abito, vestito (senza alcuna specificazione, si riferisce oggi quasi esclusivamente a vestito femminile in un unico pezzo): una veste lunga fino ai piedi ; una veste logora ; i signori rinascimentali indossavano preziosissime vesti ; le vesti liturgiche | veste da camera , vestaglia | veste talare , l'abito lungo indossato dai sacerdoti cattolici. dim. vesticciola , vesticina , vestina accr. vestona pegg. vestaccia  (2)...

leggi

vestiario

s.m.  (1) il complesso dei vestiti di una persona, il suo guardaroba: rinnovare il vestiario | assortimento di indumenti: capi , articoli di vestiario  (2) il complesso dei costumi indossati dagli attori sulla scena. 

leggi

vestiarista

s.m. e f. [pl. m. -sti] chi provvede al vestiario per gli attori o anche chi ne disegna i modelli. 

leggi

vestibilità

s.f. proprietà di un abito di vestire la persona, di adattarsi bene alla sua corporatura. 

leggi

vestibolare

agg. relativo al vestibolo | apparato vestibolare , (anat.) parte non acustica dell'orecchio interno, sede della sensibilità spaziale e dell'equilibrio. 

leggi

vestibolo

s.m.  (1) spazio, chiuso da tre lati, davanti alla porta della casa romana | (estens.) ampio vano che precede le scale in palazzi, teatri e sim. (2) (anat.) nome di alcune cavità che danno adito ad altre maggiori; in partic., una delle cavità dell'orecchio interno. 

leggi

Sitemap