vezzeggiativo

agg. che tende a vezzeggiare: atto vezzeggiativo ; usare espressioni vezzeggiative s.m. (gramm.) forma alterata di un sostantivo o di un aggettivo, risultante dall'aggiunta di suffissi (suffissi vezzeggiativi) che conferiscono alla parola un tono affettivo e insieme un'idea di piccolezza, minutezza (p. e. -ùccio , -ìno , -étto : beccuccio , fratellino , nasetto) § vezzeggiativamente avv.

1.  vezzeggiando

2.  (gramm.) a modo di vezzeggiativo.

-icino

suffisso alterativo con cui si formano sostantivi di valore diminutivo o vezzeggiativo (cuoricino , lumicino). 

leggi

-olino

secondo elemento di aggettivi e sostantivi alterati con valore diminutivo e vezzeggiativo (magrolino , pesciolino). 

leggi

-ello

suffisso alterativo di sostantivi e aggettivi, con valore diminutivo e spesso vezzeggiativo (cattivello , fiumicello) [vedi -ino]. 

leggi

-olo

secondo elemento che unito ad aggettivi o sostantivi forma alterati con valore diminutivo o vezzeggiativo (bestiola), oppure stabilisce una relazione, una provenienza (campagnolo). 

leggi

-uzzo

suffisso che continua il lat. -uce°u(m) ; serve a formare diminutivi di sostantivi e aggettivi con valore spregiativo o vezzeggiativo (pietruzza , labbruzzo , verduzzo). 

leggi

-ino

suffisso di aggettivi e di sostantivi che può avere valore diminutivo e vezzeggiativo (nastrino , piccolino), o anche stabilire una relazione (marino , postino). 

leggi

-acchiotto

suffisso alterativo di nomi e di aggettivi, formato per accumulo dei suff. -acchio e -otto ; ha valore diminutivo e vezzeggiativo (fessacchiotto , lupacchiotto). 

leggi

-ettino

suffisso alterativo di nomi e aggettivi, originato dalla combinazione di -etto e -ino ; ha valore diminutivo e vezzeggiativo insieme (cosettina , pochettino). 

leggi

passerotto

s.m.  (1) passero giovane | (fig.) appellativo vezzeggiativo usato tra innamorati o rivolgendosi a bambini (2) (fig. fam.) sproposito, errore di stampa (3) (fig.) indovinello la cui soluzione, apparentemente difficile, è invece assai semplice. 

leggi

vezzeggiamento

s.m. il vezzeggiare, l'essere vezzeggiato. 

leggi

vezzeggiare

v. tr. [io vezzéggio ecc.] fare vezzi, moine a qualcuno; fare oggetto qualcuno di molte attenzioni e affettuosità: quel bambino è troppo vezzeggiato | v. intr. [aus. avere] (lett.) fare il vezzoso: giovenilmente vezzeggiando, il piede / villan del servo con l'eburneo dente / segnò di lieve nota (parini) | vezzeggiarsi v. rifl. avere eccessiva cura di sé. 

leggi

Sitemap