vi

(1)

pron. pers. di seconda pers. pl. forma atona del pron. pers. voi

1.  si usa come compl. ogg. in luogo di voi e come compl. di termine in luogo di a voi quando non si vuol dare particolare rilievo, in posizione sia enclitica sia proclitica: vi chiamano ; vi manderò quel libro ; faremo in modo di accontentarvi ' in presenza delle forme pronominali atone lo , la , le , li e della particella ne viene sostituito da ve : ve lo dissi ; potremo mandarvelo | si usa nella coniugazione dei verbi riflessivi (anche apparenti) e degli intransitivi pronominali, in posizione sia enclitica sia proclitica: vestitevi ; mettetevi il cappotto ; vi pentirete | nella lingua parlata è usato con valore intensivo in unione con le corrispondenti forme forti: a voi vi piace scherzare

2.  esprime una sfumatura di interesse, di partecipazione all'azione indicata dal verbo: godetevi le vacanze ; vi prenderete un raffreddore | pron. dimostr. riferito a cosa, equivale a ciò preceduto da prep.; è sinonimo di ci : non vi trovo niente da ridere ; non vi vedo un rimedio avv. è usato con verbi di stato e di moto (meno frequentemente di ci)

3.  qui, in questo luogo; là, in quel luogo: vi abito da tre anni ; vi andrò domani | con valore pleonastico: qui non vi è nulla da vedere | si unisce spesso alle forme del verbo essere : vi sono parecchi che lo credono ; non v'è modo di fargliela capire | nell'uso ant. poteva essere enclitico: andovvi poi lo vas d'elezione (dante inf. ii, 28)

4.  per questo, per quel luogo: vi passo tutti i giorni.

vi (2)

vedi vu.

via

s.f.  (1) striscia più o meno larga di terreno, artificialmente delimitata e spianata, che collega tra loro diversi punti di un centro abitato o diversi abitati, e consente il traffico; strada: via stretta , tortuosa , di campagna ; via di città , privata ; le antiche vie romane ; via sterrata , lastricata | la voce è comune nelle denominazioni di strade, spec. urbane, e si può scrivere con l'iniziale maiuscola o minuscola: via manzoni o via manzoni ; via nuova ; la via aurelia. dim....

leggi

via

avv.  (1) esprime allontanamento; è usato per lo più con verbi di moto: correre , fuggire , venire , volar via ; talvolta come semplice rafforzativo: cacciar via | andar via , andarsene: è andato via ora ; vattene via! , va' via! ; riferito a cose: le macchie di frutta difficilmente vanno via , scompaiono difficilmente; a ricamare vanno via gli occhi , si indebolisce la vista; è una merce che va via facilmente , che si vende molto; i soldi vanno via che è un piacere! , si spendono senza...

leggi

via crucis

loc. sost. f.  (1) (relig.) esercizio di pietà che consiste nel meditare sulla passione di cristo passando dall'una all'altra delle immagini (stazioni) che ne raffigurano i quattordici episodi principali | (estens.) la serie stessa delle immagini che raffigurano i quattordici episodi: una via crucis in bronzo  (2) (fig.) serie di sofferenze, di umiliazioni: la sua vita è stata tutta una via crucis.  

leggi

viabile

agg. (non com.) praticabile; percorribile con veicoli (detto di strada e sim.). 

leggi

viabilista

agg. [pl. m. -sti] che si occupa di viabilità: ingegnere , vigile viabilista.  

leggi

viabilistico

agg. [pl. m. -ci] che riguarda la viabilità: sistema viabilistico.  

leggi

viabilità

s.f.  (1) l'essere viabile; possibilità di transito: la viabilità è interrotta da una frana  (2) complesso e stato delle vie di un territorio: una regione dotata di una buona viabilità | viabilità di tipo orografico , di tipo idrografico , a seconda che si adatti alle forme montuose e collinari oppure alle linee fluviali (3) il complesso delle norme che regolano la costruzione e manutenzione delle strade e il traffico stradale. 

leggi

viacard

® s.f. invar. scheda magnetica che consente il pagamento automatico del pedaggio autostradale. 

leggi

viado

s.m. [pl., più com. del sing., viados] travestito o transessuale di origine sudamericana che esercita la prostituzione per strada. 

leggi

viadotto

s.m. ponte ad archi o a travature poggianti su piedritti, che permette a una strada o a una ferrovia di superare una valle, una depressione di terreno e sim. 

leggi

Sitemap