vigilato

part. pass. di vigilare agg. sorvegliato, controllato | libertà vigilata , misura di sicurezza non detentiva che limita la libertà personale s.m. [f. -a] chi è sottoposto a vigilanza speciale: lo schedario dei vigilati.

vigilatore

agg. e s.m. [f. -trice] che, chi vigila. 

leggi

vigilare

v. intr. [io vìgilo ecc. ; aus. avere] (1) (lett.) stare sveglio, vegliare (2) sorvegliare, stare all'erta; fare attenzione, badare, vegliare: vigilare che i bambini non si facciano male ; vigilare al buon andamento degli affari | v. tr. sorvegliare, controllare con cura: vigilare i figli , i propri affari.  

leggi

vigilante

part. pres. di vigilare agg. (non com.) vigile, attento, sollecito: seguire con cura vigilante s.m.  (1) [anche f.] (non com.) chi vigila, chi è addetto a una vigilanza (2) dispositivo di sicurezza sui locomotori ferroviari, che blocca automaticamente il convoglio nel caso che il macchinista ometta di eseguire determinate operazioni § vigilantemente avv.  

leggi

vigilante

s.m. [pl. vigilantes] agente inquadrato in un corpo di polizia privata, addetto a compiti di guardia o di sorveglianza di banche, residenze private ecc. 

leggi

vigilantismo

s.m. tendenza a delegare il controllo dell'ordine pubblico a corpi di polizia privata. 

leggi

vigilanza

s.f.  (1) il vigilare; sorveglianza, controllo: sottrarsi alla vigilanza di qualcuno | vigilanza speciale , la sorveglianza particolare, stabilita dalla legge, a cui possono essere sottoposte, per un periodo determinato, le persone pericolose (2) cura, attenzione scrupolosa: occorre la massima vigilanza.  

leggi

vigilatrice

s.f. donna che ha funzioni di vigilanza e assistenza ai bambini: vigilatrice d'infanzia , diplomata abilitata all'assistenza e alla sorveglianza dei bambini in asili nido, colonie, strutture ospedaliere per l'infanzia e sim. | vigilatrice scolastica , vecchia denominazione dell'assistente sanitaria nella scuola dell'obbligo. 

leggi

vigile

agg. che vigila; attento: essere vigili nel pericolo ; i bambini giocavano sotto l'occhio vigile della mamma | stato vigile , (med.) la condizione di completa presenza a sé stessi e all'ambiente circostante s.m. [f. invar. o pop. -essa] chi fa parte di determinati corpi di guardie: vigile urbano , guardia di polizia locale che ha il compito di far rispettare i regolamenti di polizia urbana e di assicurare l'osservanza di leggi, regolamenti e ordinanze comunali; vigile del fuoco , addetto...

leggi

vigilia

s.f.  (1) (relig.) giorno che precede una festa solenne, durante il quale, in passato, la chiesa cattolica prescriveva l'astinenza dalle carni o il digiuno: la vigilia di natale | (estens.) l'astinenza dalle carni, il mangiare di magro: osservare la vigilia ; fare vigilia  (2) (estens.) il giorno o, più genericamente, il periodo di tempo che precede un evento: la vigilia di un esame ; si era alla vigilia della guerra ; la vigilia di gravi avvenimenti  (3) (lett.) veglia, in...

leggi

Sitemap