vigorire

v. tr. [io vigorisco , tu vigorisci ecc.] (ant.) rinvigorire | v. intr. [aus. essere], vigorirsi v. intr. pron. (ant.) rinvigorirsi: i giacinti cominciano ora a vigorire (caro).

vigore

s.m.  (1) forza vitale di un organismo animale o vegetale che si manifesta nella sua capacità di agire, operare, o di svilupparsi e produrre frutti: un uomo , un cavallo , un albero pieno di vigore ; il vigore della gioventù ; riacquistare , riprendere , perdere vigore ; morire nel pieno del vigore  (2) (fig.) forza, efficacia: rifiutare , protestare con vigore ; il vigore di un discorso , dello stile  (3) di leggi, decreti e sim., validità, piena efficacia: andare , entrare ,...

leggi

vigoreggiare

v. intr. [io vigoréggio ecc. ; aus. avere] (lett.) avere vigore, forza; svilupparsi, fiorire (spec. fig.): un secolo in cui le arti vigoreggiarono.  

leggi

vigoria

s.f. vigore, energia (anche fig.): vigoria fisica ; lottare , difendersi con estrema vigoria ; vigoria d'ingegno , di stile.  

leggi

vigorosità

s.f. (non com.) l'essere vigoroso: la vigorosità di un albero , delle membra.  

leggi

vigoroso

agg. che ha vigore, che è pieno di vigore (anche fig.): un uomo , un ingegno vigoroso ; tempra vigorosa ; terra vigorosa , fertile; piante vigorose , rigogliose; vino vigoroso , corposo; azione vigorosa , energica, risoluta; prosa vigorosa , piena di nerbo, di incisività § vigorosamente avv.  

leggi

Sitemap