vile

agg.

1.  si dice di persona che manca di coraggio: uomo , soldato vile ; un vile calunniatore ; essere vile di fronte al dolore , temerlo troppo, non sopportarlo

2.  si dice di cosa, atto che denota viltà: un vile tradimento ; una vile calunnia ; parole vili ; niente è più vile che approfittare delle disgrazie altrui

3.  (lett.) si dice di merce che costa o vale pochissimo: roba vile | vendere a vil prezzo , a prezzo bassissimo | la vile moneta , il vile metallo , (scherz.) il denaro, l'oro | avere , tenere (a) vile , non tenere in nessun conto, disprezzare: e vederete come / tien caro altrui chi tien sé così vile (petrarca canz. cxxviii, 72-73)

4.  (lett.) non nobile, umile: essere di vili natali s. m. e f. persona vile: comportarsi da vile § vilmente avv.

vilificare

v. tr. [io vilìfico , tu vilìfichi ecc.] (lett.) rendere vile; avvilire; disprezzare. 

leggi

vilio

agg. (pop. tosc.) di prezzo basso, di scarso valore. 

leggi

vilipendere

v. tr. [io vilipèndo ecc. ; pass. rem. io vilipési , tu vilipendésti ecc. ; part. pass. vilipéso] (lett.) offendere, disprezzare in modo grave e manifesto: vilipendere le istituzioni ; essere pubblicamente vilipeso.  

leggi

vilipendio

s.m.  (1) il vilipendere, l'essere vilipeso: esporsi al vilipendio di tutti  (2) reati di vilipendio , (dir.) consistenti nel manifestare pubblicamente disprezzo verso persone, istituzioni o cose espressamente tutelate dalla legge: vilipendio della religione , della bandiera , delle forze armate.  

leggi

vilipendioso

agg. atto a vilipendere, che vilipende: un articolo vilipendioso del parlamento.  

leggi

vilipensione

s.f. (ant.) vilipendio. 

leggi

vilipeso

part. pass. di vilipendere agg. disprezzato, oltraggiato: la vilipesa plebe andò di fuori (ariosto o. f. xxxviii, 11). 

leggi

villa

s.f.  (1) casa signorile, circondata da un giardino o da un parco: abitare in una villa in collina ; possedere una villa al mare , sul lago ; le ville medicee , palladiane. dim. villetta , villettina , villina , villino (m.), villuccia accr. villona , villone (m.) pegg. villaccia  (2) (region.) parco, giardino annesso a una villa; anche, parco, giardino in genere: villa comunale ; villa borghese , a roma (3) (lett.) campagna, contado | uomo di villa , campagnolo, villano (4)...

leggi

villaggio

s.m.  (1) centro abitato di limitate dimensioni: un villaggio di campagna ; un villaggio alpino ; lo scemo del villaggio , (fig.) persona sciocca facilmente raggirabile (dall'antica usanza, tipica nei piccoli paesi, di deridere chi appariva strambo di modi o debole di mente) | villaggio globale , il mondo considerato come un unico villaggio, per effetto del potere unificante dei mezzi di comunicazioni di massa | villaggio elettronico , il mondo unificato dalle tecnologie elettroniche |...

leggi

villanata

s.f. atto, discorso da villano: fare , dire una villanata.  

leggi

Sitemap