vincere

v. tr. [pres. io vinco , tu vinci ecc. ; pass. rem. io vinsi , tu vincésti ecc. ; part. pass. vinto (ant. vitto)]

1.  battere, superare: vincere il nemico in battaglia ; vinse tutti gli avversari e divenne campione ; vince tutti al biliardo | (fig.) sopraffare: essere vinto dall'ira , dal sonno , dallo sconforto ; la calda ora mi vinse: chinòmmisi il capo tra 'l sonno (carducci)

2.  portare a termine con successo, battendo o superando l'opposizione, la concorrenza di altri: vincere una guerra , una partita di calcio ; vincere un concorso a premi ; vincere una causa in tribunale ; vincere una scommessa | con il compl. ogg. costituito dalla cosa che si ottiene, si guadagna superando una prova: vincere una medaglia , un premio ; vincere dieci milioni al totocalcio ; vincere un posto | vincerla , riuscire nel proprio scopo: a furia di insistere, l'ha vinta finalmente! | prov. : chi la dura la vince , con la costanza si ottiene ciò che si vuole

3.  essere superiore in qualcosa: nessuno lo vince in astuzia

4.  superare, aver ragione di ciò che si oppone: vincere ostacoli e difficoltà di ogni genere ; vincere l'indifferenza generale

5.  convincere, persuadere: si è lasciato vincere dalle sue moine

6.  dominare, tenere a freno: vincere la fame , la sete , il sonno ; vincere le passioni , la timidezza ; vincere la paura dell'acqua , l'ostilità dell'ambiente ; vincere sé stesso , dominare le proprie passioni | v. intr. [aus. avere] avere la meglio, prevalere; riportare la vittoria: vincere con l'inganno , con l'astuzia ; vinca il migliore | vincersi v. rifl. dominarsi: devi vincerti e smettere di fumare.

disgradare

v. tr. (non com.) (1) degradare, screditare (2) (lett.) vincere al confronto. 

leggi

vinca

s.f. (bot.) pervinca. 

leggi

vincaia

s.f. vincheto. 

leggi

vincastro

s.m. (lett.) bacchetta di vinco; in partic., quella usata dai pastori per guidare il gregge: prende suo vincastro, / e fuor le pecorelle a pascer caccia (dante inf. xxiv, 14-15). 

leggi

vincente

part. pres. di vincere agg. e s.m. e f. che, chi vince: schedina , biglietto , numero vincente ; i vincenti saranno premiati | essere un vincente , si dice di chi per natura è portato ad affermarsi, ad avere successo | mentalità vincente , propria di una persona vincente. 

leggi

vincenzina

s.f. religiosa appartenente alla congregazione delle figlie della carità, fondata nel 1633 da san vincenzo de' paoli. 

leggi

vincetossico

s.m. [pl. -ci] pianta erbacea medicinale rizomatosa, con foglie ovali e fiori bianco-giallognoli raccolti in corimbi (fam. asclepiadacee). 

leggi

vincheto

s.m. luogo molto umido dove crescono vinchi, spontanei o coltivati. 

leggi

vinchio

vedi vinco

leggi

vinci

s.m. (mar.) verricello. 

leggi

vinciano

agg.  (1) di vinci, comune in provincia di firenze (2) relativo a leonardo da vinci (1452-1519): studi vinciani ; il «cenacolo» vinciano s. m. [f. -a] abitante, nativo di vinci. 

leggi

Sitemap