acclamazione

s.f.

1.  l'acclamare; manifestazione collettiva e clamorosa di consenso, plauso e sim.

2.  consenso unanime espresso da un organo collegiale deliberante senza ricorrere alla votazione: eleggere per acclamazione

3.  nell'antica roma, manifestazione pubblica di consenso, dapprima spontanea e poi resa ufficiale, che si tributava ai generali vittoriosi e agli imperatori

4.  (lit.) formula cantata o recitata dai fedeli durante una cerimonia religiosa.

conclamazione

s.f. (lett.) il conclamare; acclamazione generale. 

leggi

sanctus

s.m. invar.  (1) acclamazione cantata o recitata al termine del prefazio della messa (2) il momento della messa in cui tale preghiera viene pronunciata (3) la composizione musicale che l'accompagna. 

leggi

acclamare

v. tr.  (1) approvare ad alta voce; applaudire: acclamare una proposta , un artista  (2) eleggere per acclamazione: fu acclamato presidente  (3) (fig.) celebrare, lodare | v. intr. [aus. avere] approvare ad alta voce: acclamare a una proposta.  

leggi

acclamatore

agg. e s.m. [f. -trice] che, chi acclama. 

leggi

Sitemap