decorazione

s.f.

1.  il decorare: eseguire la decorazione di un soffitto | ciò che decora: un palazzo pieno di decorazioni

2.  onorificenza conferita come riconoscimento di meriti militari o civili.

ageminatura

s.f. decorazione ad agemina. 

leggi

body painting

loc. sost. m. invar. la decorazione di parti del corpo con disegni. 

leggi

baccellatura

s.f. (arch.) decorazione di sarcofagi, capitelli, modanature ecc., frequente nell'arte classica e rinascimentale, costituita da serie di baccelletti. 

leggi

bestiario

s.m.  (1) titolo generico di opere didascaliche medievali che trattavano in modi mitici e leggendari delle qualità degli animali, soprattutto con intento moraleggiante (2) decorazione scultorea a base di animali reali o fantastici. 

leggi

ancona

s.f.  (1) grande tavola dipinta, di soggetto sacro, posta a decorazione di un altare (2) incorniciatura architettonica di una pala d'altare riccamente decorata. dim. anconetta.  

leggi

agemina

s.f. tecnica di decorazione dei metalli praticata fin dalla remota antichità consiste nell'intarsio di lamine o fili d'argento, d'oro o di rame su altro metallo, con effetti policromi. 

leggi

decorare

v. tr. [io decòro ecc.] (1) abbellire con ornamenti, con fregi: decorare un lenzuolo con ricami  (2) insignire qualcuno di una decorazione: decorare al valor civile , militare.  

leggi

decorativismo

s.m. in un'opera d'arte, preminenza degli elementi decorativi. 

leggi

decorativo

agg.  (1) che serve ad abbellire, a ornare: elemento decorativo | arti decorative , le arti applicate (ceramica, ebanisteria, oreficeria ecc.), a cui è attribuita una funzione ornamentale (2) che rivela gusto ornamentale; che è accattivante all'aspetto, ma povero nella sostanza: un'opera , una prosa decorativa | (iron.) si dice di persona che per la sua importanza o il suo aspetto serve a dar lustro a un ambiente, una festa, una riunione ecc. § decorativamente avv.  

leggi

decorato

part. pass. di decorare agg. abbellito da decorazioni agg. e s.m. [f. -a] che, chi è stato insignito di una decorazione. 

leggi

decoratore

s.m. [f. -trice] (1) artigiano che fa lavori di decorazione: decoratore in legno , oro , ceramica  (2) chi per mestiere provvede all'addobbo di sale, chiese ecc. agg. che fa lavori di decorazione: ebanista decoratore.  

leggi

decornare

v. tr. [io decòrno ecc.] (vet.) asportare le corna ai bovini giovani. 

leggi

decornazione

s.f. (vet.) l'operazione del decornare. 

leggi

decoro

s.m.  (1) dignità nell'aspetto, nel comportamento, nei modi: vivere , vestire con decoro  (2) il sentimento della propria dignità: un trattamento che offende il nostro decoro  (3) (fig.) onore, gloria, lustro: essere il decoro della famiglia  (4) ornamento; bellezza: le piante danno decoro alla casa | motivo pittorico ornamentale di stoviglie, piastrelle e altri manufatti di ceramica; decorazione (5) (ant.) forma appropriata, conveniente: il decoro della lingua.  

leggi

decoroso

agg. conforme, conveniente al decoro; decente, dignitoso: uno stipendio , un appartamento decoroso § decorosamente avv.  

leggi

decorrenza

s.f. il decorrere; il termine da cui qualcosa incomincia ad avere effetto: una nomina con decorrenza dal primo del mese.  

leggi

Sitemap