degradare

v. tr.

1.  infliggere la pena della degradazione

2.  (fig.) umiliare, avvilire, rendere abietto: i vizi degradano l'uomo

3.  (geol. , fis. , chim.) provocare una degradazione | v. intr. [aus. avere] (non com.) digradare | degradarsi v. rifl. abbrutirsi, avvilirsi | v. rifl.

4.  (geol. , fis. , chim.) subire una degradazione

5.  subire un degrado: il patrimonio edilizio si va lentamente degradando.

degradante

part. pres. di degradare agg. che degrada (spec. fig.): un'azione degradante.  

leggi

degradato

part. pass. di degradare e agg. nei sign. del verbo s.m. chi ha subìto la pena della degradazione § degradatamente avv. (rar.) diminuendo grado a grado. 

leggi

degradabile

agg. (chim.) che può subire una degradazione, una decomposizione. 

leggi

degradamento

s.m. il degradare, il degradarsi; degradazione. 

leggi

degradazione

s.f.  (1) pena militare consistente nella privazione del grado (2) (fig.) stato di profondo avvilimento e abiezione morale: ridursi agli estremi della degradazione  (3) (geol.) demolizione delle rocce a opera degli agenti atmosferici (4) degradazione (dell'energia) , (fis.) passaggio da una forma superiore di energia a una forma inferiore (p. e. da energia elettrica a energia termica); passaggio di energia termica da temperatura più elevata a temperatura più bassa; anche, il...

leggi

degrado

s.m. deterioramento, decadimento, rovina: degrado edilizio , ambientale , ecologico.  

leggi

Sitemap