deponente

(1)

part. pres. di deporre agg. e s.m. e f. (non com.)

1.  (dir.) che, chi fa una deposizione

2.  (banc.) che, chi effettua un deposito.

deponente (2)

agg. e s.m. nella grammatica latina, si dice di verbo con forma passiva e significato attivo.

deponente (3)

s.m. segno, lettera, numero aggiunto un po' sotto la riga, spec. in formule matematiche e chimiche (p. e.: b 2, m 5).

semideponente

agg. e s.m. nella grammatica latina, si dice di verbo che si coniuga come deponente nel perfetto e nei tempi da esso derivati, e come attivo negli altri tempi. 

leggi

deporre

ant. deponere [de-pó-ne-re], diporre, v. tr. [coniugato come porre] (1) porre giù, mettere giù, posare: deporre la penna ; la gallina depone le uova | deporre le armi , (fig.) cessare di combattere (2) depositare, far posare: il vino col tempo depone le impurità  (3) (fig.) abbandonare, lasciar cadere: deporre l'odio , un'idea | deporre l'abito talare , abbandonare il sacerdozio | deporre la corona , abdicare | deporre un grado , un ufficio , rinunciarvi, dimettersi (4)...

leggi

Sitemap