manifestare

v. tr. [io manifèsto ecc.]

1.  rendere noto, mostrare apertamente: manifestare un desiderio , un dubbio ; manifestare la propria volontà , i propri sentimenti

2.  (assol.) partecipare a una dimostrazione pubblica: i lavoratori manifestavano contro i licenziamenti | manifestarsi v. rifl. o intr. pron. detto di persona, farsi conoscere; mostrare le proprie capacità, la propria personalità: non ebbe occasione di manifestarsi ; manifestarsi malvagio , inetto | detto di cosa, rivelarsi: il male si manifesta in vari modi.

cimbalo

s.m.  (1) (ant. , lett.) cembalo | essere , andare in cimbali , (fig.) manifestare un'allegria smodata, perdere la testa (2) (non com.) il piatto metallico del gong. 

leggi

allotropo

s.m.  (1) (chim.) elemento o composto che può assumere forme diverse e manifestare differenti proprietà fisiche e chimiche (2) (ling.) parola che dà luogo a un'allotropia. 

leggi

manifestante

part. pres. di manifestare e agg. nei sign. del verbo s.m. e f. chi partecipa a una dimostrazione pubblica: i manifestanti furono dispersi dalla polizia.  

leggi

manifestazione

s.f.  (1) il manifestare, il manifestarsi; ciò che serve a manifestare: manifestazioni di affetto ; le manifestazioni d'una malattia , i suoi sintomi (2) dimostrazione pubblica che esprime una protesta, una richiesta e sim.: una manifestazione di lavoratori , di studenti ; una manifestazione per la pace , contro la fame nel mondo  (3) spettacolo a partecipazione pubblica: manifestazione musicale , sportiva.  

leggi

manifestino

s.m.  (1) dim. di manifesto (2) 2 piccolo foglio distribuito o lanciato (da auto, aerei e sim.) per propaganda politica o per scopi pubblicitari. 

leggi

manifesto

agg. evidente, chiaro, palese; noto a tutti: volere , sentimento manifesto ; innocenza , colpa manifesta ; essere , apparire manifesto ; fare , rendere manifesto | prov. : scusa non richiesta è accusa manifesta , chi avanza giustificazioni non richieste, implicitamente rivela le proprie responsabilità avv. (lett.) in maniera chiara: sì ch'ei distinto e manifesto intese / come l'insidie al pio buglion sian tese (tasso g. l. xix, 76) § manifestamente avv.  

leggi

manifesto

s.m.  (1) foglio di carta che si affigge in luogo pubblico per portare a conoscenza di tutti quanto vi è scritto o raffigurato: attaccare un manifesto ; manifesto elettorale , pubblicitario ; manifesto di uno spettacolo cinematografico. dim. manifestino  (2) scritto programmatico di movimenti politici e culturali: il manifesto del partito comunista , quello pubblicato a londra nel febbraio del 1848 da k. marx e f. engels; il primo manifesto surrealista , redatto da a. breton nel...

leggi

Sitemap