manta

s.f. gigantesco pesce di mare di forma romboidale o trapezoidale, con capo tronco, pinne pettorali appiattite e molto espanse, simili ad ali, coda assottigliata filiforme; detto com. diavolo di mare , vive sui fondali tropicali e subtropicali (ord. raiformi).

mantaco

s.m. [pl. -ci] (ant.) mantice: invidia move il mantaco a' sospiri (dante purg. xv, 51). 

leggi

mante

vedi amante 2. 

leggi

manteau

s.m. nel linguaggio della moda, qualsiasi indumento femminile che si indossa sopra il vestito (scialle, mantello, soprabito). 

leggi

manteca

s.f.  (1) (lett.) pomata per capelli (2) (estens.) qualsiasi impasto molto ben mescolato, omogeneo: manteca di burro e acciughe  (3) (region.) formaggio tenero che ha nell'interno un globo di burro; burrino. 

leggi

mantecare

v. tr. [io mantèco , tu mantèchi ecc] impastare insieme varie sostanze in modo che il composto assuma l'aspetto di una manteca | (gastr.) lavorare più ingredienti in modo da ottenere un impasto ben amalgamato. 

leggi

mantecato

part. pass. di mantecare e agg. nel sign. del verbo: baccalà mantecato , lessato, sminuzzato e sbattuto con olio e latte; è specialità veneta s.m. tipo di gelato a grana molto fine che si serve in bicchieri: mantecato di nocciola.  

leggi

mantella

s.f. mantello, spec. quello portato dalle donne o quello che fa parte di uniformi militari. dim. mantellina , mantelletta.  

leggi

mantellata

s.f. (edil.) opera di protezione della sponda di un corso d'acqua, formata di lastre di pietra o altri materiali legati insieme da cavi o da una rete metallica. 

leggi

mantellata

s.f.  (1) suora terziaria di alcuni ordini religiosi (2) pl. il convento che ospitava tali suore. 

leggi

Sitemap