martirio

ant. o poet. martire [mar-tì-re], martiro [mar-tì-ro], s.m.

1.  la morte o le sofferenze che affronta un martire: palma , corona del martirio ; sottoporre qualcuno al martirio ; affrontare , subire il martirio

2.  (fig.) sofferenza, dolore: la vita per lui fu un lungo martirio | (scherz.) con valore iperbolico, fastidio, noia insopportabile: quella conferenza, che martirio!.

passionario

s.m. libro liturgico che contiene i passi degli evangeli in cui si narra la passione di gesù anche, libro contenente la descrizione della vita e del martirio dei santi. 

leggi

martirare

v. tr. (ant.) martirizzare. 

leggi

martire

s.m. e f.  (1) nei primi secoli del cristianesimo, chi affrontava consapevolmente le persecuzioni, la tortura e anche la morte pur di non rinnegare la propria fede (2) (estens.) chi sopporta ogni pena, spesso fino alla morte, in nome della propria fede religiosa, politica o, più in generale, dei propri ideali: i martiri del risorgimento  (3) (estens.) chi si dedica a un'attività affrontando ogni sorta di sacrificio: un martire della scienza  (4) (fig.) chi è afflitto a lungo...

leggi

martirizzamento

s.m. il martirizzare, l'essere martirizzato (spec. fig.). 

leggi

martirizzare

v. tr.  (1) sottoporre a martirio: san lorenzo fu martirizzato  (2) (fig.) tormentare, torturare, affliggere: lo martirizza con la sua gelosia ; smettila di martirizzare quel povero gatto.  

leggi

martirizzatore

s.m. [f. -trice] (non com.) chi martirizza. 

leggi

martirologio

s.m.  (1) libro liturgico in cui sono elencati tutti i martiri e i santi che la chiesa celebra giorno per giorno (2) (estens.) l'insieme di coloro che sono morti per uno stesso ideale: il martirologio della resistenza.  

leggi

Sitemap