origine

ant. lett. origo [o-rì-go], s.f.

1.  principio da cui deriva qualcosa; il punto, il momento in cui ha inizio qualcosa: l'origine della vita , dell'universo ; le origini della civiltà ; l'origine di una retta | l'origine di un fiume , la sorgente | risalire all'origine , alle origini , alle prime manifestazioni di un fatto, di un fenomeno | in , all'origine , dapprima, dal principio

2.  fatto o complesso di fatti da cui un determinato evento si è prodotto; causa: l'origine di una malattia , di una disputa ; le origini di un problema | dare origine a qualcosa , provocarla, determinarla | avere , trarre origine , derivare, essere causato

3.  provenienza: il paese d'origine di un prodotto ; vino a denominazione di origine controllata ; luogo , paese d'origine , riferito a persona, la località, il paese in cui è nata o da cui proviene la sua famiglia; certificato di origine , (mar.) documento attestante la provenienza del carico di un bastimento mercantile | in partic., ambiente, condizione sociale da cui si proviene: una famiglia di origini modeste ; essere di nobile origine

4.  (mat.) in un sistema di coordinate, punto dal quale si cominciano a contare le distanze (su uno, due o più assi) | (fis.) il valore, nullo, dal quale inizia la determinazione delle misure di una grandezza.

acheropita

agg. e s.f. immagine sacra di origine miracolosa. 

leggi

abasia

s.f. (med.) incapacità parziale o totale di camminare, spesso di origine psichica. 

leggi

alcá

alcázar;s.m. invar. in spagna, fortezza o palazzo fortificato di origine araba. 

leggi

afrocubano

agg. e s.m. [f. -a] appartenente, relativo alla popolazione cubana di origine africana: musica afrocubana.  

leggi

abiogenesi

s.f. (biol.) teoria secondo la quale gli esseri viventi avrebbero origine dalla materia inorganica. 

leggi

afroamericano

agg. e s.m. [f. -a] appartenente, relativo alla popolazione americana di origine africana: musica , letteratura afroamericana.  

leggi

agglomerare

v. tr. [io agglòmero ecc.] ammassare, ammucchiare insieme cose diverse e di varia origine | agglomerarsi v. rifl. o intr. pron. ammassarsi. 

leggi

acufene

s.m. (med.) spec. pl. sensazione uditiva (per lo più in forma di sibili, fischi, ronzii) che ha origine da disturbi dell'orecchio. 

leggi

acclimatare

o acclimare [ac-cli-mà-re], v. tr. [io acclìmato ecc.] (1) abituare uomini, animali o piante a vivere in ambienti diversi da quelli di origine (2) (fig. lett.) rendere consueto, familiare | acclimatarsi v. rifl. abituarsi a vivere in ambienti diversi da quelli di origine | (fig.) assuefarsi, familiarizzarsi. 

leggi

acro-

primo elemento di composti di origine greca o di formazione moderna, dal gr. ákros 'estremo'; significa 'punto più alto, punto estremo', 'estremità' (acrocoro , acromegalia , acropoli). 

leggi

aero-

o aeri-, non corretto areo-, primo elemento di parole composte della terminologia tecnica e scientifica, di origine greca o di formazione moderna, dal gr. aér aéros 'aria' (aerofagia , aeriforme). 

leggi

originale

agg.  (1) dell'origine; che esiste dall'origine | peccato originale , nella teologia cristiana, lo stato di colpa conseguente al peccato di adamo, trasmesso a tutti gli uomini fin dal momento del loro concepimento, e cancellato dal battesimo (2) che rappresenta la prima realizzazione di qualcosa che è riproducibile, ripetibile, copiabile: un documento originale ; di dante non possediamo alcun manoscritto originale ; altro è un dipinto originale, altro è la sua copia | leggere...

leggi

originalità

s.f. invar.  (1) qualità di chi o di ciò che è originale: l'originalità di un prodotto , di un'idea ; mostrare originalità nel comportarsi , nel parlare  (2) atto, discorso da persona originale; cosa originale, stravaganza: le originalità della moda.  

leggi

originare

v. tr. [io orìgino ecc.] (1) dare origine a qualcosa: originare liti , sospetti  (2) (ant.) attribuire un'origine a qualcosa: se tu mai odi / originar la mia terra altrimenti (dante inf. xx, 97-98) | v. intr. [aus. essere], originarsi v. rifl. avere origine: dal primo errore (si) originarono tutti gli altri.  

leggi

originario

agg.  (1) che ha origine, provenienza da un luogo: un popolo originario dell'asia  (2) che dà o ha dato origine a qualcuno o a qualcosa: il documento originario fu riprodotto in molte copie  (3) dell'origine, proprio delle origini: perdere l'originario splendore § originariamente avv. all'origine, all'inizio. 

leggi

Sitemap