parvo

agg. (lett.) piccolo: con altri beni, / ch'a la vostra statera non sien parvi (dante par. iv, 137-138).

parvente

agg. (ant.) che appare; apparente, visibile: fede è sustanza di cose sperate / e argomento de le non parventi (dante par. xxiv, 64-65). 

leggi

parvenu

s.m. invar. persona arricchitasi rapidamente e salita in alto stato da umile condizione, ma che ancora conserva la mentalità e le abitudini del ceto cui apparteneva. 

leggi

parvenza

s.f.  (1) (lett.) apparenza, aspetto esteriore: le profonde cose / che mi largiscon qui la lor parvenza (dante par. xxiv, 70-71) (2) (fig.) vaga somiglianza; traccia, accenno: il suo racconto ha una parvenza di realtà.  

leggi

Sitemap