passamano

(1)

s.m. [pl. invar. o -ni]

1.  atto compiuto da una fila di persone che si passano un oggetto di mano in mano: far passamano per scaricare i mattoni

2.  (region.) la parte superiore della ringhiera delle scale, su cui ci si appoggia con la mano nel salire e nello scendere; corrimano.

passamano (2)

s.m. [pl. invar. o -ni] nastro, cordoncino, fiocco, frangia e sim., che si applica per guarnizione ad abiti, tendaggi, tappezzerie.

battentino

s.m. tipo di passamano usato per bordare cuscini. 

leggi

tientibene

s.m. invar. (mar.) passamano di corda delle scale di bordo. 

leggi

bindellina

s.f. passamano di paramenti ecclesiastici, formato da una laminetta metallica avvolta nella seta. 

leggi

montascale

s.m. invar. impianto in grado di spostare automaticamente, lungo il passamano di una scala interna di un edificio, un sedile o una carrozzella per invalidi. 

leggi

passamaneria

s.f.  (1) l'insieme dei vari tipi di passamani per guarnizione (2) fabbrica o negozio di passamani. 

leggi

passamento

s.m. (ant.) (1) il passare; passaggio (2) (fig.) morte. 

leggi

passamezzo

s.m. [pl. invar. o -zi] (mus.) danza rinascimentale, di tempo pari e andamento moderato, affine alla pavana, rispetto alla quale è però meno solenne e più mossa. 

leggi

passamontagna

s.m. invar. berretto di lana, piuttosto aderente, che copre la testa e il collo, lasciando scoperto il volto o anche solo gli occhi; si usa per ripararsi dal freddo intenso, spec. in montagna. 

leggi

Sitemap