raggio

pop. ant. razzo, s.m.

1.  ciascuna delle linee lungo le quali la luce sembra propagarsi da un corpo luminoso: i raggi del sole , della luna | raggio verde , raggio luminoso di color verde smeraldo, che si vede talora al sorgere e al tramontare del sole

2.  assol. la luce del sole o del giorno: gli ultimi raggi si spensero dietro i monti ; e nell'incerto raggio / del sol vederla io mi credeva ancora (leopardi il sogno 99-100)

3.  (fig.) momento d'illuminazione spirituale; lampo, slancio: un raggio di intelligenza , di speranza , di bontà

4.  (fis.) ogni radiazione, ondulatoria o corpuscolare, che si propaga nello spazio emessa da una sorgente: raggi infrarossi , ultravioletti | raggi x , radiazioni elettromagnetiche di elevato potere penetrante, capaci di attraversare i corpi opachi e rivelarne la struttura interna, usati in medicina a scopo diagnostico e terapeutico, e impiegati anche in varie ricerche fisiche e chimiche | raggi cosmici , radiazioni corpuscolari ed elettromagnetiche che giungono nell'atmosfera terrestre dagli spazi cosmici

5.  (geom.) ciascuno dei segmenti condotti dal centro alla circonferenza di un cerchio o alla superficie di una sfera

6.  (estens.) distanza intorno a un determinato punto: la zona fu battuta per un raggio di tre chilometri | raggio d'azione , il percorso massimo (incluso anche il ritorno al punto di partenza) che un mezzo di trasporto a propulsione meccanica può compiere senza rifornimento di combustibile o carburante; con riferimento ad armi o ordigni bellici, la distanza massima alla quale sono ancora efficaci; (fig.) l'ambito entro cui si risentono gli effetti di qualcosa o a cui si estende l'attività, l'autorità di qualcuno: avere un ampio raggio d'azione | azione a largo raggio , (fig.) molto estesa, di vasta portata | corto raggio , nello sci, tecnica di cambi molto ravvicinati di direzione realizzati a sci uniti; scodinzolo

7.  elemento della ruota che congiunge il mozzo al cerchione

8.  raggio midollare , (bot.) striscia di tessuto parenchimatico compresa tra i vasi legnosi della radice e del fusto; raggi midollari , (anat.) strutture a cono dell'interno del rene che dalle basi delle piramidi di malpighi si dirigono verso la corteccia

9.  (zool.) negli animali a simmetria raggiata, ciascuno degli assi perpendicolari all'asse principale bipolare.

raggiornare

v. intr. [io raggiórno ecc. ; aus. essere] (poet.) tornar giorno, tornar chiaro: pensa che questo dì mai non raggiorna (dante purg. xii, 84) | v. intr. impers. [aus. essere] rifarsi giorno | v. tr. (tosc.) aggiornare, rimandare a un altro giorno. 

leggi

balaustrino

s.m. compasso di precisione per tracciare circonferenze di raggio molto piccolo. 

leggi

bioccoso

agg. (lett.) pieno di bioccoli: scivolerà dal cielo bioccoso un tardo raggio (montale) | che ha forma di bioccolo. 

leggi

controrotaia

s.f. rotaia applicata all'interno del binario ferroviario nelle curve di piccolo raggio e negli scambi per rinforzare l'armamento, e nei passaggi a livello per sostenere la massicciata stradale. 

leggi

birifrangenza

s.f. (fis.) proprietà di alcuni cristalli di scindere il raggio luminoso incidente in due raggi di luce polarizzata che vibrano in piani perpendicolari fra loro e si propagano con velocità differenti. 

leggi

avanscoperta

s.f. ricognizione militare a largo raggio volta a scoprire in anticipo le posizioni e i movimenti del nemico | oggi soprattutto in usi estens.: essere , mandare , andare in avanscoperta.  

leggi

raggiare

v. intr. [io ràggio ecc. ; aus. avere] (1) (lett.) mandare, diffondere raggi: fra i rami intricati e i folti tronchi / a pena il sol vi raggia (parini) | (estens.) splendere, risplendere (2) (fig.) essere raggiante; esultare: raggiare di gioia  (3) (fis.) propagarsi, irradiarsi, detto della luce, del calore e sim. | v. tr. (lett.) (4) emanare qualcosa come fa il sole con i raggi: raggiare contentezza da tutto il viso  (5) illuminare. 

leggi

raggelare

v. tr. [io raggèlo ecc.] gelare (spec. fig.): le sue parole raggelarono l'ambiente | v. intr. [aus. essere], raggelarsi v. rifl. divenire gelido, di ghiaccio (spec. fig.): a quella notizia si sentì raggelarsi , gli si raggelò il sangue.  

leggi

raggentilire

v. tr. [io raggentilisco , tu raggentilisci ecc.] (non com.) ingentilire. 

leggi

ragghiare

e deriv. vedi ragliare e deriv.  

leggi

raggiamento

s.m. (rar.) il raggiare. 

leggi

raggiante

part. pres. di raggiare agg.  (1) che manda raggi; radioso, luminoso, splendente: un sole raggiante  (2) (fig.) che lascia trasparire apertamente la propria gioia; esultante: avere il volto raggiante (di gioia) ; essere raggiante per una vittoria  (3) (fis.) che emana, che irradia da un corpo; radiante: calore raggiante.  

leggi

raggiato

agg. disposto a raggi ' mollusco raggiato , (zool.) con struttura radiale. 

leggi

raggiera

meno com. raggera, s.f.  (1) fascio di raggi che si dipartono da un punto: la raggiera dell'ostensorio | a raggiera , a forma di raggiera: strade a raggiera  (2) nel costume delle contadine della brianza, l'insieme degli spilloni (o spadine) d'argento che venivano infissi nelle trecce e disposti intorno al capo a guisa di raggiera. 

leggi

Sitemap