ricettivo

o recettivo, agg. atto a ricevere; dotato di ricettività: capacità , intelligenza ricettiva § ricettivamente avv.

recettivo

e deriv. vedi ricettivo e deriv.  

leggi

ricetta

s.f.  (1) prescrizione scritta con cui il medico indica la medicina che il paziente deve prendere e la relativa posologia: fare , scrivere una ricetta ; un farmaco da vendersi solo dietro presentazione di ricetta medica  (2) (estens. , fig.) rimedio: una prodigiosa ricetta per la tosse ; un buon libro è un'ottima ricetta contro la noia  (3) indicazione degli ingredienti, del loro dosaggio e del modo di impiegarli per preparare una vivanda o altro: ricette di cucina ; la ricetta per...

leggi

ricettacolo

ant. recettacolo, s.m.  (1) luogo, oggetto in cui si raccoglie o si annida qualcosa: tutti quei ninnoli nella bacheca sono un ricettacolo per la polvere | luogo di raccolta di persone, generalmente poco raccomandabili: quel quartiere è un ricettacolo di malviventi  (2) (bot.) parte ingrossata dell'asse fiorale su cui sono inseriti sepali, petali, stami e pistilli. 

leggi

ricettare

ant. recettare, v. tr. [io ricètto ecc.] (1) (ant. , lett.) dare ricetto; accogliere, ospitare: e bella / e santa fanno al peregrin la terra / che le ricetta (foscolo sepolcri 152-154) (2) (dir.) venire in possesso di qualcosa mediante ricettazione. 

leggi

ricettare

v. tr. [io ricètto ecc.] (non com.) prescrivere con ricetta medica: ricettare un ricostituente.  

leggi

ricettario

s.m.  (1) raccolta di ricette: ricettario di pasticceria  (2) blocchetto di fogli su cui i medici scrivono le ricette. 

leggi

ricettatore

s.m. [f. -trice] (1) (ant.) chi dà ricetto (2) (dir.) chi commette il reato di ricettazione. 

leggi

ricettazione

s.f.  (1) (ant.) il dare ricetto (2) (dir.) reato commesso da chi acquista, riceve od occulta denaro o cose provenienti da un qualsiasi delitto, al fine di ricavarne un profitto. 

leggi

ricettazione

s.f. (non com.) compilazione di ricette mediche. 

leggi

ricettività

o recettività, s.f.  (1) (filos.) capacità del soggetto di ricevere impressioni tramite i sensi (2) (estens.) capacità di imparare, inclinazione all'apprendimento: una scolaresca dotata di molta ricettività  (3) (med.) attitudine di un individuo a contrarre un'infezione (4) (telecom.) attitudine di un apparecchio o di un'antenna ricevente a captare le onde elettromagnetiche: televisore ad alta ricettività  (5) capacità di un paese, una regione o una località di...

leggi

ricetto

s.m.  (1) (lett.) casa, abitazione: avendo un suo ricetto vicino ad una strada (boccaccio dec. x, 3) | (estens.) ricovero, rifugio; accoglienza: dare ricetto , accogliere, ospitare (2) nel medioevo, complesso di costruzioni recintate da mura, in cui si rifugiavano gli abitanti delle campagne in casi di pericolo; se ne conservano esempi soprattutto in piemonte. 

leggi

Sitemap