vigna

s.f.

1.  l'insieme delle viti; vigneto: mettere , coltivare un terreno a vigna ; vigna di collina , di pianura ; vendemmiare la vigna | vigna bassa , le cui viti o non hanno sostegno o sono sostenute da pali | non è terreno da piantar vigna , (fig.) si dice di persona o di cosa sulla quale non si può fare affidamento | una vigna che non fa uva , (fig.) si dice di persona che non combinerà nulla di buono o di cosa dalla quale non si trarrà alcun vantaggio. dim. vignetta , vignuccia accr. vignona , vignone (m.) pegg. vignaccia

2.  (ant. , region.) singola pianta di vite: una contrada che si chiamava bengodi, nella quale si legano le vigne con le salsicce (boccaccio dec. viii, 3)

3.  (fig.) nel linguaggio religioso, la chiesa, l'insieme dei fedeli: la mistica vigna ; la vigna del signore

4.  (fig.) attività che dà lauti guadagni: quell'impiego non è certo una vigna

5.  (ant.) vinea.

vignaio

s.m. (ant.) vignaiolo: la vigna / che tosto imbianca, se 'l vignaio è reo (dante par. xii, 86-87). 

leggi

vignaiolo

lett. vignaiuolo , region. vignarolo , s.m. [f. -a] chi cura la vigna. 

leggi

vignato

agg. (non com.) si dice di terreno coltivato a vigna. 

leggi

vigneto

s.m. terreno più o meno esteso coltivato a vite: i vigneti del chianti , dell'astigiano.  

leggi

vignetta

s.f.  (1) piccola incisione ornamentale variamente collocata in un libro (all'inizio o alla fine di una pagina, di un capitolo, soprattutto nei libri antichi) (2) (estens.) piccola illustrazione; scenetta, per lo più di carattere satirico o umoristico, stampata in libri o giornali: un'edizione ottocentesca, arricchita di delicate vignette ; una vignetta molto spiritosa  (3) in un francobollo, la parte stampata. 

leggi

vignettatura

s.f. (foto.) procedimento di stampa che consente di isolare il soggetto sfumando i contorni (p. e. nelle foto per tessera). 

leggi

vignettista

s.m. e f. [pl. m. -sti] chi disegna vignette umoristiche. 

leggi

vignuolo

s.m. (ant.) viticcio. 

leggi

Sitemap