accolta

s.f.

1.  (lett.) riunione, gruppo di persone (anche spreg.)

2.  (ant.) accoglienza.

congrega

s.f.  (1) congregazione, confraternita religiosa (2) (spreg.) accolta di più persone: una congrega di letterati.  

leggi

accolita

s.f. lo stesso che accolta , ma più com. in usi spreg.: un'accolita di canaglie , di poco di buono.  

leggi

accogliere

poet. accorre [ac-còr-re], v. tr. [coniugato come cogliere] (1) ricevere; per estens., ospitare: accogliere qualcuno con freddezza , con gioia ; un asilo che accoglie gli orfani ; essere ben accolto , gradito; accogliere una voce in un dizionario , registrarla (2) accettare, esaudire: accogliere una domanda , una preghiera | seguire: accogliere un suggerimento , un consiglio  (3) (lett.) raccogliere, riunire: voglio io tutte sue prove accorre (ariosto o. f. xi, 5) (4)...

leggi

accoltellamento

s.m. l'accoltellare, l'accoltellarsi, l'essere accoltellato. 

leggi

accoltellare

v. tr. [io accoltèllo ecc.] ferire a colpi di coltello | accoltellarsi v. rifl. ferirsi a colpi di coltello. 

leggi

accoltellato

part. pass. di accoltellare e agg. nel sign. del verbo s.m. muro o pavimento di mattoni disposti a coltello, cioè di taglio, per ritto. 

leggi

accoltellatore

s.m. [f. -trice] chi accoltella. 

leggi

accolto

part. pass. di accogliere agg. nei sign. del verbo. 

leggi

Sitemap