aderimento

s.m. (rar.) l'aderire; adesione.

aderbare

v. tr. [io adèrbo ecc.] (non com.) (1) (ant.) pascere d'erbe gli animali; pascolare (2) rivestire d'erba un terreno; inerbire. 

leggi

aderente

part. pres. di aderire agg.  (1) che aderisce: abito aderente (al corpo) | (fig.) pertinente: svolgimento aderente al tema  (2) peso aderente , (mecc.) il peso esercitato da una forza sulla superficie di appoggio (3) punto aderente , (mat.) punto di frontiera s.m. e f. chi partecipa a un'iniziativa, aderisce a un'associazione e sim. 

leggi

aderenza

s.f.  (1) l'essere aderente (anche fig.) | costruzione in aderenza , (edil.) perfettamente combaciante con quella contigua (2) pl. (fig.) amicizie, appoggi altolocati: ha delle aderenze  (3) (fis.) forza che si oppone allo strisciamento tra due corpi in contatto (4) (med.) formazione fibrosa che collega organi e tessuti normalmente disgiunti: aderenze intestinali.  

leggi

adergere

v. tr. [coniugato come ergere] (poet.) sollevare, innalzare: adergere l'animo | adergersi v. rifl. elevarsi: sí come l'occhio nostro non s'aderse / in alto, fisso a le cose terrene (dante purg. xix, 118-119). 

leggi

aderire

v. intr. [io aderisco , tu aderisci ecc. ; aus. avere] (1) essere strettamente unito, restare attaccato: la tappezzeria aderisce alla parete ; la calce aderisce al muro  (2) (fig.) farsi seguace o sostenitore; acconsentire, accettare: aderire a un partito ; aderire a un invito , a una richiesta.  

leggi

aderizzare

v. tr. [io aderìzzo ecc.] (tecn.) aumentare l'aderenza dei pneumatici al fondo stradale incidendone il battistrada. 

leggi

aderizzatrice

s.f. (tecn.) macchina usata per aderizzare i pneumatici. 

leggi

adermina

s.f. altro nome della vitamina b6; presente soprattutto nel lievito, nel latte e nel fegato, svolge azione protettiva sulla cute. 

leggi

Sitemap